MIGRANTI: DA CASTELNUOVO DI PORTO ARRIVANO IN 30 IN ABRUZZO

Pubblicazione: 24 gennaio 2019 alle ore 18:28

TERAMO - I primi 30 dei 503 migranti sono partiti ieri alle ore 12, a bordo di uno dei tre pullman, dalla struttura del Cara di Castelnuovo di Porto e sono arrivati nella provincia di Teramo verso le 15. Teramo e Campobasso le prime destinazioni.

Stanno volando lontano da Castelnuovo di Porto, nella città metropolitana di Roma Capitale, in luoghi “top secret”,  per volere del Ministero dell’Interno, che tiene la bocca cucita. Ci si affida, per le vie ufficiali, alle informazioni comunicate dagli addetti della cooperativa cattolica secondo i quali i migranti dovrebbero finire nei Cas, i centri d’accoglienza straordinaria sempre gestiti dalle periferie.

Fino alla scorsa settimana, il Cara ospitava in totale 540 persone. Di queste, circa 50 richiedenti asilo lunedì sono stati riaffidati al circuito Sprar – quello gestito dai Comuni – e dopo essere passati per il centro di smistamento di via Assisi a Roma, sono stati spostati nei centri d’accoglienza della Capitale.

Dei 490 rimasti, in 20 hanno la situazione più critica. Questi 20, infatti, hanno terminato il loro percorso di prima accoglienza e avrebbero avuto diritto, prima dell’entrata in vigore del dl Sicurezza, alla seconda accoglienza. Ma la modifica della legge li ha catapultati in un limbo, che per loro potrebbe voler dire finire in strada: tre di loro già si sono dileguati e - dicono alcuni ospiti  - avrebbero passato le prime due notti alla stazione Termini di Roma insieme ad altri senzatetto.

Nella provincia di Teramo è arrivato il pullman che ha lasciato, per il momento, in alcune destinazioni temporanee i trenta richiedenti asilo.

Anche se in mattinata, assicura la Prefettura, avranno tutti una sistemazione definitiva nei vari centri dislocati, nei vari centri accoglienza straordinari (Cas) che sono 37, ed ospitano già circa mille migranti: Alba Adriatica, Atri, Basciano, Campli, Canzano, Castellalto, Castilenti, Cellino Attanasio, Civitella del Tronto, Isola del Gran Sasso, Martinsicuro, Montefino, Montorio al Vomano, Rocca Santa Maria, Roseto degli Abruzzi, Torricella Sicura, Tortoreto.

L'età media degli accolti è compresa tra i 20 ed i 25 anni e provengono, prevalentemente, da Paesi dell'Africa sub-sahariana (Nigeria, Gambia, Costa d'Avorio, Mali, Sierra Leone e altri) e da Paesi asiatici (Pakistan, Afghanistan, Bangladesh e altri).

Per il momento sulle destinazioni le forze dell’ordine hanno deciso di tenere il massimo riservo



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui