MILLEPROROGHE: D'ALESSANDRO (PD), ''18 MILIONI SCIPPATI ALL'ABRUZZO DA LEGA-M5S''

Pubblicazione: 07 agosto 2018 alle ore 21:26

L'AQUILA - "L’Abruzzo e Pescara, scippati da Cinque stelle e Lega di 18 milioni di euro stanziati dai Governi Renzi e Gentiloni".

Lo denuncia il deputato del Pd Camillo D’Alessandro, con riferimento al decreto Milleproroghe.

"Si tratta - spiega D’Alessandro - di un fatto gravissimo, nel decreto è prevista la sospensione del bando periferie per due anni. Pescara aveva ottenuto 18 milioni di euro che avrebbero sviluppato oltre 50 milioni con il cofinanziamento privato".

"Dopo il sacco fatto all'Aquila ed ai Comuni terremotati, ora è la volta di Pescara. Abbiamo di fronte a noi un Governo nemico dell’Abruzzo. È finito il tempo in cui noi, il governo regionale, il presidente Luciano D’Alfonso andava a Roma e riportava risorse per l’Abruzzo, oggi accade il contrario: non solo non arrivano nuovi fondi, ma ci tagliano le risorse conquistate. Questo è il risultato della trazione degli interessi del nord della Lega sul Governo e della inconsistenza dei pentastellati", aggiunge.

"Ora i cittadini delle periferie, quello che più nel disagio si sono affidati a Cinque stelle e Lega sanno che a tradirli sono atti coloro che hanno votato", conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui