MOZZAGROGNA: AIZZA PITBULL CONTRO CARABINIERI, ARRESTATO

Pubblicazione: 09 luglio 2018 alle ore 15:10

Un cane pitbull

MOZZAGROGNA - Moroso da tempo si oppone a un decreto di sequestro preventivo dell'abitazione, richiesto dal proprietario, e aizza come minaccia un pitbull contro i carabinieri di Fossacesia (Chieti) che gli avevano notificato l'ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Lanciano (Chieti).

Poi si frappone contro i militari impedendo loro di entrare in casa e ne ferisce lievemente due.

Con l'accusa di resistenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale, i carabinieri della compagnia di Ortona (Chieti), coordinati dal maggiore Roberto Ragucci, hanno arrestato un 30enne.

L'episodio è avvenuto a Mozzagrogna (Chieti), nella frazione Villa Romagnoli.

Durante il sequestro l'uomo si è procurato volontariamente alcune escoriazioni al braccio contro la rete metallica di recinzione cercando poi di addossare la colpa ai carabinieri con l'intento calunniatorio.

Nel processo per direttissima (pm Serena Rossi) oggi il giudice Andrea Belli ha convalidato il fermo e disposto per l'uomo l'obbligo di dimora nel comune di Francavilla al Mare (Chieti).



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui