• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

MUSICA: ALL'AQUILA IL VIOLONCELLISTA MISCHA MAISKY CON I SOLISTI AQUILANI

Pubblicazione: 18 febbraio 2017 alle ore 13:32

L’AQUILA - Uno dei più grandi violoncellisti viventi, Mischa Maisky, si esibirà in un atteso concerto dopodomani, lunedì 20 febbraio insieme ai Solisti Aquilani, all’Auditorium del Parco del Castello all’Aquila, nell’ambito della rassegna Musica per la Città. 

A partire dalle ore 18, l’artista di origini lettoni trasferitosi poi in Israele negli anni ’70, offrirà al pubblico un impegnativo programma musicale, spaziando da Webern, con il 'LangsamerSatz', a Haydn, con il 'Concerto numero 1 in do maggiore per violoncello e archi', passando per Bach e il suo 'Concerto Brandeburghese numero 3', e Shostakovich  con la 'Kammersinfonie opera 110a'.

Profondità del suono, nobiltà del fraseggio e pathos interpretativo da sempre contraddistinguono il talento di Maisky, straordinario musicista “cittadino del mondo - come ama definirsi - suono un violoncello italiano, con archetti francesi e tedeschi, corde austriache e tedesche. Mia figlia è nata in Francia, mio figlio maggiore in Belgio, il terzo in Italia e il più piccolo in Svizzera. Guido un’auto giapponese, indosso un orologio svizzero, una collana indiana e mi sento a casa ovunque ci siano persone che amano la musica classica”. 

"Ogni violoncello ha un'anima e racconta la sua storia - narra ancora il violoncellista lèttone, allievo di Rostropovic e di Piatigorsky, come dire i due vertici del genio russo nell' arte di suonare il violoncello - ciascuno di noi coltiva un rapporto indefinibile e profondo col suo strumento, basato sulla conquista di una speciale sintonia. Io suono un Montagnana del 1720, magnifico e riottoso. Ci ho messo anni a domarlo, ammansirlo, sedurlo”. 

E racconta come venne in possesso del suo prezioso strumento: “Nel novembre del 1973, quando avevo lasciato la Russia da un anno, debuttai alla Carnegie Hall di New York. A fine concerto arrivò uno spettatore, confidandomi che suo zio aveva un Montagnana del 1720: lo stesso anno in cui Bach scrisse le Suites per violoncello. Mi  incuriosì la coincidenza. Non voleva vendere il suo tesoro, preferiva darlo a un bravo musicista. Andai a trovarlo: aveva novantaquattro anni ed era semiparalizzato. Suonai per lui, che pianse dicendomi: ora posso morire contento. Me lo cedette al trenta per cento del suo valore, che corrisponde a vari milioni di euro. Lo acquistò per me la American Israel Cultural Foundation”. 

Su Mischa Maisky così si esprimeva Mstislav Rostropovich, grande violoncellista russo, scomparso nel 2007: “Uno dei talenti più straordinari della nuova generazione di violoncellisti. Il suo stile combina poesia e squisita delicatezza con un grande temperamento e una tecnica brillante”. 

Musicista di autentica fama mondiale, ospitato regolarmente dai maggiori festival internazionali, Maisky ha collaborato con direttori quali Leonard Bernstein, Carlo Maria Giulini, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Lorin Maazel, James Levine, Vladimir Ashkenazy, Giuseppe Sinopoli e Daniel Barenboim, e con musicisti quali Martha Argerich, Radu Lupu, Nelson Freire, Peter Serkin, Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Vadim Repin, MaximVengerov, Julian Rachlin, solo per nominarne alcuni.

Costo del biglietto d’ingresso per i non abbonati, 20 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

    Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui