NCD SI SCIOGLIE E NASCE ALTERNATIVA POPOLARE,
ALFANO ''PRIMARIE PER LEADER E PARLAMENTARI''

Pubblicazione: 18 marzo 2017 alle ore 17:15

Federica Chiavaroli

PESCARA - Il Nuovo centro destra si scioglie, nasce Alternativa popolare.

È questa la decisione arrivata oggi all'assemblea nazionale di Ncd organizzata a Roma.

"Noi siamo alternativi ai lepenisti, alla sinistra dell'indietro tutto, a chi ha in mente solo la ruspa, a chi dice no, a chi non ha cura della Repubblica", ha annunciato il leader di Ncd e ministro degli Esteri Angelino Alfano, "offrendo questa alternativa ai liberali e moderati".

Erano oltre 700, a quanto si apprende, i partecipanti all'assemblea nella sala del centro eventi di via Alibert.

Sala gremita, quindi, con in prima fili i ministri centristi, Beatrice Lorenzin, Enrico Costa e lo stesso Alfano che poi è salito sul palco.

Un cuore giallo su fondo blu, con in mezzo la scritta "Alternativa popolare" è il simbolo del nuovo movimento, presentato nello stesso appuntamento. Sotto il logo campeggia lo slogan "Il coraggio di costruire. Insieme".

Presenti tutti i 'big' di Ncd, da Roberto Formigoni a Fabrizio Cicchitto, fino ai capogruppo a Senato e Camera Laura Bianconi e Maurizio Lupi e il sottosegretario alla Giustizia e coordinatore regionale abruzzese, Federica Chiavaroli.

Tra gli altri abruzzesi presenti, anche i teramani Paolo Tancredi, deputato, e Giorgio D'Ignazio, consigliere regionale. "Viva l'alternativa che viene dal popolo, viva #alternativapopolare, viva l'Italia!", ha commentato brevemente la Chiavaroli sui social postando una foto accanto al nuovo logo.

"Noi vogliamo favorire l'incontro con chi ha gli stessi ideali pur trovandosi oggi in posizioni diverse. Vogliamo favorire l'incontro senza voler guidare la creatura finale - ha detto Alfano - Il metodo che noi proponiamo è di unirci e poi sia il popolo con delle primarie a scegliere il leader di un raggruppamento liberal-popolare".

"È un metodo democratico, proponiamo primarie non solo per il leader, ma anche per i parlamentari", ha chiosato.

Ai 238 delegati si sono aggiunti militanti e simpatizzanti centristi. E anche 'ospiti esterni': da Gianfranco Librandi, di Civici e Innovatori a Ferdinando Adornato di Centristi per l'Europa fino a Gianfranco Schietroma in rappresentanza del Psi. Presente, inoltre, il leader dei Moderati Giacomo Portas.

Alle 13 è stato annunciato che "l'assemblea nazionale di Ncd ha votato all'unanimità la modifica dell'articolo 1 dello Statuto, decretando così il cambio del nome", come spiegato dal responsabile Enti Locali di Ncd Dore Misuraca.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui