LA ASL VERIFICHERA' CON LA REGIONE LA POSSIBILITA' OGGI NON PREVISTA

NEUROCHIRURGIA AVEZZANO SENZA POSTI LETTO, DI PANGRAZIO NE FA CHIEDERE 2

Pubblicazione: 20 febbraio 2017 alle ore 16:24

Gianni Di Pangrazio e Rinaldo Tordera, al centro Nicola Pisegna Orlando

AVEZZANO - L’azienda sanitaria provincia dell’Aquila ha avviato le procedure per l’assunzione di due specialisti in vista dell’avvio in tempi brevi, all’ospedale di Avezzano (L’Aquila), di un servizio di Neurochirurgia aperto 24 ore su 24, compresi i festivi.

Al momento la nuova struttura è priva di posti letto, condizione che non soddisfa le rimostranze bipartisan di politici, medici e cittadini marsicani. Sul tema c'è in corso una guerra con l'ospedale dell'Aquila, che ha un reparto diretto dal luminare Renato Galzio, arrivato spesso a minacciare le dimissioni per contrastare quello che ritiene un ingiustificato tentativo di "scippo".

Tuttavia, come si legge in una nota, a chiusura del decisivo incontro di oggi, il sindaco Gianni Di Pangrazio ha chiesto al direttore generale Rinaldo Tordera “di trasmettere una richiesta alla Regione per verificare la possibilità, che attualmente non è nei poteri della Asl, di attivare due posti letto a supporto del nuovo servizio”.

Il vertice si è tenuto questa mattina in municipio, oltre ai già citati Tordera e Di Pangrazio c’erano il direttore sanitario, Maria Teresa Colizza, e il coordinatore del gruppo tecnico di lavoro sulla sanità, il consigliere comunale Nicola Pisegna Orlando.

Il confronto tra vertici Asl e amministrazione comunale, a cui era presente, tra gli altri, il direttore del dipartimento Chirurgico, Giovanni De Blasis, è servito a perfezionare il percorso operativo, già definito e annunciato nei giorni scorsi, che ha preso il via dalla richiesta del sindaco Di Pangrazio al manager Tordera di potenziare la neurochirurgia ad Avezzano.

La Asl ha già firmato l’atto per procedere allo scorrimento delle graduatorie da cui attingere i due neurochirurghi da destinare all’ospedale del capoluogo marsicano.

Il servizio, tramite l’istituto della reperibilità, coprirà l’arco delle 24 ore, quindi anche la fascia oraria notturna, e comprenderà anche i giorni festivi.

“Con questo assetto potremo potenziare l’attività neurochirurgica a beneficio di Avezzano e Marsica - ha commentato il direttore generale - oltretutto valorizzando ulteriormente i mezzi tecnologici e le professionalità che operano nella stroke-unit”.

Da parte sua il sindaco Di Pangrazio ha voluto rimarcare gli sforzi profusi per giungere all’importante risultato.

Secondo il primo cittadino, “il nuovo servizio di Neurochirurgia ad Avezzano è il frutto dell’impegno dell’amministrazione comunale che, grazie alla fattiva collaborazione dei vertici della Asl, è riuscita a raggiungere l’obiettivo lavorando a luci spente, senza troppo clamore, con azioni concrete e un impegno costante”.

“È un importante progresso, sul piano di alcune prestazioni cruciali, a vantaggio di un territorio di oltre 140 mila abitanti che merita la giusta attenzione”, ha concluso Di Pangrazio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui