• Abruzzoweb sponsor

NUOVI TRABOCCHI, VIA VERDE E IMPRESE: IL PIANO DI SVILUPPO TURISTICO DELLA COSTA

Pubblicazione: 31 marzo 2019 alle ore 07:30

SAN VITO CHIETINO - La Costa dei Trabocchi abbraccia 50 chilometri di colline affacciate sul mare, un territorio che comprende 17 Comuni e attorno al quale ruotano agricoltura, pesca e turismo, un patrimonio naturalistico che punta alla sostenibilità ambientale con la realizzazione della Via Verde e del Parco Nazionale della costa teatina.

Quella che sta nascendo è una nuova frontiera per il turismo abruzzese, che passa dalla costruzione di nuovi trabocchi ad uno sviluppo a tutto tondo che prenda in considerazione anche nuove opportunità occupazionali. 

Anche a questo scopo è nata la "Destinazione Costa dei Trabocchi", un laboratorio aperto tra operatori del luogo per portare avanti il "Contratto di Costa", che ha per firmatari la Camera di Commercio, che lo ha proposto, Gal e Flag, Provincia di Chieti, titolare della realizzazione della pista ciclabile, e Regione, finanziatore insieme agli 8 Comuni interessati. 

Un territorio dalle grandi promesse che salda la costa con la montagna, alla ricerca una visione che trovi sintesi strategica anche all'interno del nuovo Gal, in modo da svilupparne le potenzialità e da traghettare l'intero scenario in un futuro che parla di agricoltura di qualità e di green economy, unica strada per innovare e crescere e al cui raggiungimento contribuiscono in maniera fondamentale le stesse aree protette.

Sono solo alcuni dei passaggi che si possono rintracciare nel Piano di Sviluppo del Gal Costa dei Trabocchi "Dalla terra al mare" che sposa il progetto di cicloturismo e mobilità dolce come la Via Verde, la ciclovia che insiste nel sedime dell'ex percorso ferroviario e che si connette con il più vasto progetto "Bike to Coast".

L'obiettivo è quello di favorire all'interno dell'azione Gal lo sviluppo di un microsistema economico, sociale e culturale integrato nel rispetto del patrimonio naturalistico territoriale che crei valore aggiunto e migliori la qualità della vita dell'area, al fine di tenere insieme quella filiera circolare costituita da istruzione, formazione, lavoro, cittadinanza e sviluppo.

"In Italia uno dei problemi è la mancanza di prodotto. Si fa tantissima promozione, ma pochissima costruzione di prodotto. La promozione del singolo Comune non serve perché di piccoli Comuni è piena l'Italia, mentre di luoghi che siano destinazioni ce ne sono pochi. La destinazione non è solo un nome che unisce una serie di Comuni, è un prodotto unitario: significa sviluppare, ad esempio, un piano colore comune di tutta la costa, un'identità per cui la segnaletica sia omogenea", spiega il presidente del Gal Costa dei Trabocchi Roberto Di Vincenzo.

Le strategie proposte si articolano su diversi temi, in primis, quello dell'Ecosistema digitale. C'è poi il tema della Via Verde, per l'abilitazione dello sviluppo economico, che comprende: supporto alla creazione d'impresa, qualificazione della Via Verde, interventi locali per la riqualificazione del territorio, investimenti materiali e immateriali delle aziende, azioni di sistema sulle produzioni del territorio. E ancora il tema della valorizzazione, della promozione e marketing che passa dal rafforzamento della competitività delle imprese al piano di comunicazione. E poi, il tema della qualificazione dei prodotti agricoli presenti nel territorio, per favorire la creazione di reti di produzione e l'aggregazione tra produttori attraverso progetti di cooperazione come nuovi punti vendita sulla Via Verde, promozione di prodotti tipici e attività di animazione.

Per quanto riguarda i piani spiaggia, invece, in quello di Vasto sono previsti 12 nuovi trabocchi, i modi e i tempi per la realizzazione, tramite appositi bandi, dipende dal Comune; non solo ristoranti ma anche piccoli punti di ristoro, luoghi in cui organizzare eventi e mostre.

 

Di seguito due dei temi sviluppati nel piano, l'ecosistema digitale e lo sviluppo della Via Verde.

ECOSISTEMA DIGITALE

L'Ecosistema Digitale della cultura e del turismo per lo sviluppo della Costa dei Trabocchi vuole essere l'infrastruttura informativa, organizzativa e procedurale sulla quale poggia il complesso della strategia, una risorsa di lungo periodo a disposizione del territorio e dell'abilitazione economica, tanto per il settore del turismo quanto per quello dell’agroalimentare, consentita dalla Ciclovia e dal brand Costa dei Trabocchi. E' l’insieme di regole e convenzioni, competenze e professionalità, infrastrutture e sistemi tecnologici che permetteranno di gestire la digitalizzazione e la promocommercializzazione. 

La contestuale raccolta di dati, informazioni e profili consentirà sia di rafforzare la posizione del Gal e del territorio nei confronti di piattaforme e attori del mercato, anche attraverso apposite convenzioni, sia di prevedere interventi specifici orientati dalla lettura dei dati, anche secondo le logiche sottese alla gestione dei Big Data. 

CICLOVIA VIA VERDE

Lo sviluppo dell’economia del territorio “Costa dei trabocchi” va accompagnato intervenendo su tre ambiti fondamentali: supportare le imprese in ogni fase del loro ciclo di vita; aiutare gli Enti Locali per la realizzazione di progetti a sostegno dello sviluppo economico; implementare modelli di governo del territorio che assicurino efficienza, trasparenza, partecipazione e attrazione di ulteriori risorse.

Un'azione con la quale si intende favorire la nascita di nuove imprese che introducano prodotti funzionali all’erogazione di servizi connessi alla cura e alla fruizione della ciclovia da parte degli utenti, anche e soprattutto attraverso innovazioni di prodotto, di servizio e di processo. L’azione potrà prevedere contributi in c/capitale, e contestualmente si supporteranno le aziende selezionate nell’accesso al credito, attraverso strumenti esterni al Gal medesimo. Potranno inoltre essere definite premialità per imprese femminili e giovanili.

In particolare si prevede di sviluppare almeno due bandi nel corso del programma del Gal che possano sostenere aziende nate da non più di 36 mesi o promotori di imprese che, in caso di approvazione, si impegnino alla costituzione entro 45 giorni solari dalla comunicazione dell’aggiudicazione. Il Gal Costa dei Trabocchi intende sostenere proposte di nuove imprese per progettualità comprese, in termini di spese complessive tra 5 mila e 20 mila euro, attraverso i seguenti strumenti: mettere a disposizione un sostegno a fondo perduto per spese in conto gestione o per investimenti fino al 50 per cento; Mettere a disposizione attività di supporto per l’accesso al credito, attraverso uno specifico accordo con la Camera di Commercio di Chieti per la rimodulazione dell’intervento per il microcredito già attivo in accordo con i consorzi di garanzia collettiva dei fidi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui