OMICIDI ORTONA: 20 COLTELLATE
DA MARFISI ALLA MOGLIE

Pubblicazione: 19 aprile 2017 alle ore 15:44

CHIETI - È stata colpita da una ventina di coltellate, tutte concentrate nella zona toracica, la metà delle quali a livello cardiaco, Letizia Primiterra, la 47enne che lo scorso 13 aprile è stata uccisa ad Ortona dal marito cinquantenne, Francesco Marfisi, che subito dopo ha colpito a morte con 50 coltellate anche l'amica della donna, Laura Pezzella, di 33 anni.

Lo ha rivelato l'autopsia effettuata oggi a Chieti dal dottor Pietro Falco, responsabile della Medicina Legale dell'Asl di Chieti. L'esame, iniziato alle 7 di questa mattina, si è concluso alle 14.

Le coltellate hanno provocato lacerazioni a livello cardiaco e polmonare, inoltre sulla donna sono state riscontrate lesioni da difesa a una mano.

Nel corso dell'autopsia, i cui risultati definitivi si conosceranno almeno fra 60 giorni, sono stati effettuati prelievi di liquidi e materiale biologico per l'esame del Dna.

Alla base del duplice omicidio ci sarebbe la scoperta, da parte di Marfisi, di una relazione fra le due donne.

L'uomo è in carcere, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Chieti Luca De Ninis.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui