OMICIDIO PAMELA: OSEGHALE, ''L'HO UCCISA IO'', MA NON AVREBBE AGITO DA SOLO

Pubblicazione: 13 marzo 2018 alle ore 15:55

Pamela Mastropietro

MACERATA - Potrebbe esserci una svolta nelle indagini sul caso di Pamela Mastropietro, la 18enne romana fatta a pezzi e chiusa in due trolley abbandonati nella campagna di Macerata. 

Innocent Oseghale, riporta l'Adnkronos, uno dei quattro nigeriani indagati per l'omicidio, avrebbe confessato il delitto durante un colloquio avuto in carcere con la compagna. 

L'uomo - riferisce il Resto del Carlino - ha sempre detto di avere incontrato Pamela ai giardini mentre cercava una dose di eroina, di averla messa in contatto con Lucky Desmond, di averla ospitata nella sua mansarda e poi, quando lei si era sentita male dopo l'iniezione, di essere scappato.

"Ho ucciso io Pamela, e ho fatto tutto da solo", avrebbe detto l'uomo nel carcere di Marino del Tronto, ad Ascoli Piceno, dove è detenuto dallo scorso 31 gennaio. 

Tuttavia l'ipotesi che Oseghale abbia agito da solo appare inverosimile agli investigatori, che continuano ad indagare per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

Intanto oggi il tribunale del Riesame ha respinto la richiesta di scarcerazione di Desmond Lucky e Lucky Awelima presentata dai legali dei due nigeriani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui