OSPEDALE L'AQUILA: PAZIENTE DENUNCIA,
''INFEZIONE DA ANELLI IN SALA OPERATORIA''

Pubblicazione: 07 novembre 2017 alle ore 07:00

di

L’AQUILA - Non solo fumo, nel blocco operatorio dell’ospedale “San Salvatore” dell’Aquila, come scoperto dall’esposto di una dipendente pubblicato da AbruzzoWeb, ma anche la presenza di bracciali, anelli e orecchini che, secondo un paziente, hanno portato a un’infezione, tanto da denunciare l’azienda sanitaria, chiedendo un risarcimento danni.

È quanto emerge da una lettera del direttore sanitario del presidio ospedaliero, Giovanna Micolucci, di cui questo giornale è entrato in possesso, risalente allo scorso settembre, quando la prima “puntata” dei problemi del blocco era già nota grazie a una “gola profonda” che, oltre al fumo, ha documentato vie di fuga ingombre di materiale, stupefacenti mancanti, riutilizzo di strumenti monouso e indennità non dovute.

Rilievi in gran parte smentiti da una visita programmata dei carabinieri dei Nas, ma la stessa caposala ha ammesso l’aspetto delle sigarette.

Gli 11 chirurghi che di norma hanno a che fare con il blocco, invece, sono passati al contrattacco chiedendo l’allontanamento della dipendente denunciante rea, secondo loro, di aver avvelenato il clima.

I professionisti hanno anche rivendicato l’eccellenza di un reparto che ha il 30% di mobilità attiva, insomma attira pazienti e quindi finanziamenti da fuori Asl.

Ma ora spunta questa nuova criticità. La Micolucci invia al direttore del reparto di Anestesia e rianimazione, Franco Marinangeli, all’ormai ex responsabile del blocco operatorio, Renato Galzio, e ai coordinatori, lo stralcio brevissimo di una denuncia più estesa.

La Micolucci spiega di scrivere “nell’ottica di migliorare i comportamenti e la qualità delle prestazioni erogate”.

Chiede ai responsabili, inoltre, un “intervento di sensibilizzazione e controllo sulle procedure in essere”.

Il passaggio riportato dell’esposto è brevissimo, di poche righe, e non contiene date, né circostanze, né importi richiesti. Allo stesso modo, a oggi, non è possibile sapere a che punto sia l’esposto.

In sintesi, una donna operata nel blocco e che in seguito ha avuto complicanze, attraverso i suoi legali riferisce, comunque, di avere notato “la presenza di personale sanitario sia in sala operatoria che in corsia con bracciali, anelli e orecchini fuori dalla cuffia o indossante scarpe non di reparto”.

“Tutti chiari elementi - secondo la denuncia - di cattiva gestione assistenziale e inosservanti delle più elementari regole di letteratura e indicazioni ministeriali sulla prevenzione delle infezioni nosocomiali”.

“La causa del secondo accesso laparotomico - concludono - è comunque senz’altro da ascriversi a peritonite purulenta post-laparotomica di origine nosocomiale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

OSPEDALE L'AQUILA: DIPENDENTE DENUNCIA FUMO AL BLOCCO OPERATORIO

di Alberto Orsini e Berardino Santilli
L’AQUILA - Fumo al blocco operatorio e perfino nelle sale del responsabile antifumo all’ospedale “San Salvatore” dell’Aquila, buchi nella filiera di controllo dell’utilizzo degli stupefacenti e sparizioni non denunciate, uscite di emergenza ingombrate da armadi e... (continua)

OSPEDALE L'AQUILA: LA CAPOSALA AMMETTE, ''FUMO AL BLOCCO OPERATORIO'' DOSSIER BIS

di Alberto Orsini e Berardino Santilli
L’AQUILA - Svelato il dossier “bis” sui problemi del blocco operatorio dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila: stavolta a scrivere è la caposala, che rappresenta il perno organizzativo, a confermare alcuni dei rilievi già denunciati da un dipendente,... (continua)

OSPEDALE L'AQUILA: RIUNIONI SUL FUMO AL BLOCCO OPERATORIO; LIRIS 'PUGNO DURO'

di Alberto Orsini e Berardino Santilli
L’AQUILA - Una giornata convulsa di riunioni, all’ospedale San Salvatore dell’Aquila, tra imbarazzi e tensioni, dopo che AbruzzoWeb ha svelato il dossier “bis” sui problemi del blocco operatorio. Un documento in cui la caposala, colonna portante del... (continua)

OSPEDALE L'AQUILA: I CHIRURGHI, ''CACCIARE LA GOLA PROFONDA DELLE SALE OPERATORIE''

L’AQUILA - Allontanamento immediato della dipendente “gola profonda” che ha denunciato, con una serie di dossier svelati da AbruzzoWeb, alcuni problemi del blocco operatorio dell’ospedale “San Salvatore” dell’Aquila, ovvero il cuore pulsante della struttura e con... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui