OSPEDALE VASTO: E' GUERRA TRA IL MANAGER FLACCO
E IL CONSIGLIERE OLIVIERI SULLA SANITA' DECLASSATA

Pubblicazione: 02 marzo 2017 alle ore 18:11

Pasquale Flacco

VASTO - "Non posso accettare che passi l'idea che la direzione aziendale non abbia a cuore i problemi dell'ospedale di Vasto, semplicemente perché non è vero, e sono venuto a dirlo di persona perché non è mia abitudine nascondermi, né sottrarmi al confronto. Che va mantenuto nello stretto ambito sanitario perché non voglio che sulle questioni di salute si giochino altre partite, politiche o di dinamiche interne ai partiti".

Ad affermarlo è il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco, nel corso di una conferenza stampa tenuta al 'San Pio' di Vasto "per fare chiarezza sulla Radiologia e, in generale, sulle azioni messe in atto affinché il presidio possa svolgere come dovuto il proprio ruolo di Dea di primo livello".

Risposte che il manager ha diretto all'indirizzo del presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale Mario Olivieri (Abruzzo civico) e dell'onorevole Maria Amato (Partito democratico) tra l'altro medico responsabile proprio della Radiologia di Vasto, in aspettativa per mandato parlamentare.

Il manager ha parlato di numero delle prestazioni e del personale in organico. Rispetto agli 11 medici radiologi previsti dalla programmazione regionale, attualmente sono in servizio a Vasto, compreso il responsabile, otto unità, di cui cinque con orario pieno e turnazione notturna e festiva, due esentati dal lavoro di notte e una con orario ridotto.

Pur con un organico sottodimensionato, per Flacco la Radiologia 'tiene' e resta a livelli alti di produzione.

Nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 19 febbraio, nel 2016 sono state 7.699 le prestazioni eseguite, mentre quest'anno 7.809.

Per le mammografie, sempre riferite allo stesso periodo se nel 2016 erano state 11 quelle 'cliniche' (per le donne fino a 50 anni) e 382 per lo screening (riservato alla fascia d'età 50-69 anni), nel 2017 sono salite rispettivamente a 109 e 431 con circa 60 mila prestazioni complessive nel 2016.

Flacco ha spiegato che si è cercato di coprire i posti vacanti attingendo alla graduatoria formulata a seguito di un avviso per incarico a tempo determinato, ma ben 12 medici interpellati non hanno accettato.

"Allora si è cambiata strada - ha aggiunto - ed è stato emanato un bando di mobilità interregionale che offre ai radiologi assunti a tempo indeterminato, e occupati in altre sedi, la possibilità di rientrare in Abruzzo e riavvicinarsi ai luoghi d'origine".

Le domande possono essere presentate fino al prossimo 13 marzo.

OLIVIERI: "FLACCO E I SUOI MANDANTI HANNO DECLASSATO LA SANITA'"

"Il direttore generale Flacco tenta di giustificarsi ma non dice che ha declassato la direzione sanitaria e la direzione amministrativa del nosocomio vastese", è stata la controreplica altrettanto dura in una nota stampa del consigliere Olivieri e del consigliere comunale vastese Edmondo Laudazi.

"Abbiamo letto con attenzione il resoconto delle solite storie che il direttore è venuto a raccontare stamattina ai vastesi - dicono Olivieri e Laudazi - circa le disfunzioni dell' ospedale San Pio di Vasto, come avevamo chiaramente anticipato".

"È assolutamente risibile e vergognoso - continuano nella nota congiunta - ascoltare che un direttore generale non abbia gli strumenti per dislocare i medici radiologi della Asl 2 Lanciano-Vasto-Chieti laddove servono effettivamente e, quindi nell'ospedale di Vasto, a fronte di disagi ormai cronici da alcuni anni".

"Questo direttore generale e i suoi mandanti - dicono Olivieri e Laudazi - non hanno a cuore le sorti della sanità vastese e si sono ben guardati dal dire che hanno ulteriormente dequalificato la direzione sanitaria dell'ospedale di Vasto a cui è stato tolto il ruolo di Unità semplice e hanno ulteriormente scippato la Direzione amministrativa, rimossa nell'ambito del presidio".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui