PALLAVOLO: SERIE B2-F, NEROVERDI TEATINE VINCONO IN RIMONTA AL TIE-BREAK

Pubblicazione: 18 marzo 2018 alle ore 09:38

Coged-Pallavolo teatina

CHIETI - Le neroverdi della Coged-Pallavolo Teatina vincono in rimonta al tie-break, contro l'Asd Pallavolo Minturno, nella partita di campionato di serie B2 femminile, girone H, che si è giocata ieri alle 18, a Chieti.

"Dopo i primi due set giocati a Colle dell’Ara, a Chieti, la stagione della Pallavolo Teatina sembrava davvero ad un passo dalla tragedia sportiva. Sotto 2 a 0 contro il Minturno, diretta avversaria per la salvezza che avrebbe scavalcato le neroverdi in caso di vittoria da tre punti, la Coged, si è arresa in due set combattuti, ma entrambi vinti con merito dalle laziali, brave ad uscire alla distanza. A quel punto, però, mossa dall’orgoglio, dalla spinta di un generosissimo pubblico di casa e forse con la forza di chi non ha più nulla da perdere, la squadra teatina ha saputo reagire, regalandosi una di quelle rimonte che costituiscono il sale, l’esaltazione, l’epica dello sport", si legge in una nota della società teatina.

"Condotto largamente e con autorità il terzo set, 25 a 18, le neroverdi hanno rischiato di farsi raggiungere nella quarta frazione, complici anche alcune pessime chiamate arbitrali, fino al 25 a 23. Poi, tie-break in equilibrio ma sempre condotto nel punteggio dalla Coged, brava a chiudere sul 15 a 12. Ben cinque le teatine in doppia cifra, a partire dai 27 punti di Lorenza Lupidi, passando per le grandi prestazioni delle due centrali, 17 Kus, 14 Ragone, fino ai 13 di Matrullo e ai 10 di Perna. Buona prova sia a muro che in ricezione per le neroverdi, mentre dall’altra parte non bastano i 22 punti di Ilaria D’Angelo e le prove solide di Rodriguez e Galiero, 12 per entrambe. Con questa vittoria, la Coged sale a quota 24 punti, a -1 da Castellammare ma a +2 sul Benevento e a +3 sul Minturno", prosegue la nota.

"Alla fine del secondo set eravamo sull’orlo del baratro - ha commentato a fine gara l'allenatore Alceo Esposito - ma fortunatamente siamo riusciti a rimettere in piedi una partita che sembrava compromessa. Al di là dei meriti delle nostre avversarie, credo che nei primi due set abbiamo sofferto la tensione, l’obbligo di dover fare punti. Poi, dal terzo in poi, non avevamo più nulla da perdere, le ragazze si sono liberate di quel peso ed ecco che la partita è cambiata. Sono state molto brave a reagire questa sera, perché vincere era fondamentale per iniziare bene questo minicampionato che ci aspetta da qui alla fine. È vero, ogni volta che le vediamo giocare come negli ultimi tre set di questa sera aumentano i rimpianti per quello che poteva essere questa stagione e non è stato".

"Non siamo mai riusciti a trovare continuità e in questo probabilmente la responsabilità è mia, che non sono stato in grado di far fare alla squadra quel passo in avanti a livello mentale, prima ancora che tecnico, di cui avremmo bisogno. Ora ci aspetta la gara con l’Antoniana, che sarà durissima perché affrontiamo una squadra in salute, che gioca una pallavolo semplice ma efficace e certamente non vorrà regalarci punti. Speriamo davvero di poter ripetere la prestazione degli ultimi tre set di stasera", conclude il mister.
 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui