PAURA A MOSCIANO: BIMBO DI 30
GIORNI RESTA CHIUSO IN AUTO

Pubblicazione: 08 agosto 2017 alle ore 10:27

TERAMO - Solo tanta paura ieri a Mosciano Sant'Angelo (Teramo), dove un bambino di appena 30 giorni è rimasto chiuso in auto.

La mamma del piccolo si era fermata nel parcheggio dell'azienda Amadori, ma dopo essere scesa dalla vettura, senza spegnerla, ha chiuso lo sportello, dimenticando di aver attivato per sicurezza la chiusura centralizzata, e non è più riuscita a risalire, con il bimbo solo sul sedile posteriore.

La donna ha chiamato subito i Vigili del Fuoco - racconta Abr24.it - che sono arrivati in tempi brevissimi. Sul posto precauzionalmente è stata inviata anche un ambulanza, ma all’interno dell’auto era in funzione l’aria condizionata, per cui per il piccolo c’era una temperatura confortevole.

Il bambino però piangeva, forzatamente tenuto lontano dalla madre.

Usando tutte le precauzioni i Vigili del fuoco hanno rotto il vetro della portiera anteriore dell’auto, accanto a loro per prudenza, il medico del 118 e alla fine il bimbo è tornato tra le braccia della madre, senza alcuna conseguenza, solo tanta paura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui