ATLETA PRESENTATA STAMANI IN COMUNE: ''INDOSSERO' LA VESTE DI DAMA COME
LA MAGLIA DELLA NAZIONALE''. SI POTRANNO PRENOTARE I POSTI A SEDERE.

PERDONANZA L'AQUILA 2018: ORO PARALIMPICO PAOLA PROTOPAPA SARA' LA DAMA DELLA BOLLA

Pubblicazione: 14 agosto 2018 alle ore 12:10

Paola Protopapa
di

L'AQUILA - La campionessa paralimpica Paola Protopapa sarà la Dama della Bolla della 724esima edizione della Perdonanza celestiniana, evento che consegna L’Aquila alla ribalta nazionale ed internazionale grazie al messaggio di pace e fratellanza tra i popoli che ha lanciato Papa Celestino V.

“Indosserò la veste da Dama con lo stesso orgoglio e onore con il quale indosso la maglia azzurra da sportiva”, ha detto in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2018, che si è tenuta questa mattina a palazzo Fibbioni. 

“Sono entrata in questa città in punta di piedi 10 anni fa e ho deciso di restare perché amo questo territori. Ho vissuto il terremoto del 6 aprile 2009 e a quanti mi chiedevano perché fossi rimasta dopo quell’evento catastrofico, ho sempre risposto che era una scelta naturale restare”, ha spiegato Protopapa visibilmente emozionata. 

A presentare la campionessa, romana di origine, ma aquilana di adozione, sono stati il sindaco dell’Aquila e presidente del Comitato Perdonanza, Pierluigi Biondi, l’assessore alla Cultura e coordinatrice del Comitato, Sabrina Di Cosimo e il portavoce del Comitato scientifico dell’evento, Massimo Alesii.

Durante la conferenza è stata annunciata un'importante novità: sarà possibile, quest'anno, prenotare i posti a sedere attraverso apposite piattaforme web e tramite gli infopoint della città, ma per i criteri di assegnazione bisognerà attendere le disposizioni della Questura e della Prefettura in merito alla sicurezza e alla capienza massima dei luoghi. In ogni caso, tutto sarà definito entro il 21 agosto.

“Quando visitai per la prima volta questi territori ne rimasi immediatamente affascinata e decisi di trasferirmi a Tornimparte, dove vivo da oltre dieci anni con la mia famiglia - ha raccontato Protopapa - In questi anni, ho imparato ad amare la bellezza e la complessità sia di questi luoghi che di chi li popola. Ho accettato con entusiasmo, ed anche con un poco di imbarazzo, la proposta di vestire i panni della Dama della Bolla; sono onorata di poter entrare nella storia di un evento identitario per la comunità aquilana come la Perdonanza e lo farò con onore e umiltà, valori imprescindibili per noi atleti che vestiamo la maglia dell'Italia”.

Una Perdonanza nel segno dei valori, su questo ha insistito il primo cittadino, sicuro che bisogna riscoprire l’antica tradizione, con gli occhi del presente, ma in una prospettiva futura: “Volevamo che la Dama della Bolla avesse un significato simbolico per la città è il suo territorio e dopo averci riflettuto tutti insieme abbiamo deciso di proporlo a Paola  per due motivi: il primo è che, scegliendo di godere della bellezza del nostro territorio, ha dimostrato di tenere all’Aquila, l’altro è legato alla sua vita, alle difficoltà che ha superato con forza e determinazione, rappresenta un simbolo di resistenza, coraggio e forza di volontà, valori che contraddistinguono la comunità aquilana alle prese con la fase del post-sisma, per questo siamo certi che è stata la scelta giusta”, ha spiegato il sindaco Biondi. 

Atleta professionista, è stata medaglia d'oro ai Giochi paralimpici estivi di Pechino 2008 nel canottaggio quattro con misti Lta, l'anno successivo ha conquistato l'argento ai mondiali di Poznam, in Polonia, ha partecipato ai decimi Giochi paralimpici invernali di Vancouver, in Canada, nel 2010, ai quali ha potuto accedere tramite la qualificazione alla Coppa del Mondo di sci nordico paralimpico, che si è tenuta in Norvegia a dicembre 2009, ha partecipato per la terza volta anche ai Giochi paralimpici estivi di Londra.

“I sentimenti di forza e di grinta di cui Paola Protopapa è testimone coincidono con quelli della nostra comunità, ed è per questo che ci è sembrato giusto proporle di rivestire il ruolo principale nel giorno della manifestazione più importante - ha spiegato il sindaco dell'Aquila - Una donna tenace, ancor prima che mamma e straordinaria atleta, che non si è lasciata scoraggiare dalle difficoltà con cui ha dovuto fare i conti nella vita ma, anzi, ha reagito ad essere in maniera prodigiosa, conquistando titoli olimpici e mondiali. Allo stesso modo, gli aquilani hanno dimostrato, e lo fanno quotidianamente, grande tenacia e caparbietà nel cammino di rinascita dopo un evento traumatico come il sisma del 2009”. 

Propopapa, nella sua carriera sportiva, si è cimentata in tre discipline e “questa sarà la quarta, sono certa che la luce che traspare dai tuoi occhi illuminerà il corteo storico”, ha detto Di Cosimo guardando l’atleta.

Allontanate le polemiche sulla figura della Dama, sparita dalle linee guida e salvata anche grazie al polverone che si è sollevato in città, resta da sciogliere il nodo dei gravi ritardi accumulati in questi mesi sull’organizzazione della Perdonanza. Ritardi smentiti a più riprese dall’amministrazione comunale, che ha sempre sostenuto di aver iniziato a lavorare per questa manifestazione già dall’anno scorso.

Un concetto ribadito anche oggi dall’assessore alla Cultura: “Non sono solita partecipare a polemiche inutili e sterili, ma sono solita rispondere con i fatti. Un anno di lavoro si vede in concreto con un’edizione di altissima qualità, con il maestro Leonardo De Amicis abbiamo iniziato a lavorare ai grandi eventi da novembre dell’anno scorso, riuscendo a confezionare un pacchetto di spettacoli di altissimo valore, da attività e iniziative direttamente prodotte da De Amicis, come il concerto di apertura del 23 agosto e quello di Riccardo Cocciante, un evento unico costruito appositamente per L’Aquila”. 

Alesii, poi, riprendendo le parole del sindaco, ha voluto precisare che “abbiamo davanti a noi una persona straordinaria, che rappresenta resilienza e capacità di superare qualunque tipo di sconfitta. La nostra città non ha bisogno di simboli estetici, ma di esempi comportamento e valori, gli stessi che incarna Paola: capacità di rinascita e ricostruzione, a livello civile, sociale e fisico”. 

EVENTI CHIAVE DEL PROGRAMMA E SICUREZZA

Una manifestazione che sarà all’insegna della sicurezza, ma che avrà meno restrizione rispetto all’edizione del 2017.

“Con la circolare del 18 luglio la situazione si è allentata, quindi i controlli di saranno, ma non saranno massivi come in precedenza - ha assicurato Di Cosimo - In piazza Duomo e sul prato di Collemaggio sistemeremo 2 mila sedie” e “come in tutti i concerti, ci sarà un metodo di prenotazione attraverso internet e con presidi fisici all’infopoint, siamo in procinto di stabilire i criteri che verranno spiegati nella prossima conferenza stampa del 21 agosto”, ha precisato Alesii. 

L’assessore Di Cosimo, infine, ha voluto ricordare gli appuntamenti più importanti del cartellone della 724esima Perdonanza celestiniana.

“Il 16 agosto prenderà il via il cammino del perdono e la fiaccola toccherà diversi comuni del nostro territorio, portando il messaggio di Celestino V in tutte le zone, i paesi e le città, fino ad arrivare alla basilica di Collemaggio, luogo simbolo dell’Aquila. Nel frattempo ci sarà l’adunanza delle comunità che si incontrano, attraverso una serie di attività l’unico ricreative che contribuiranno a creare un clima di festa è in attesa dei grandi eventi che andranno in scena dal 23 agosto”, ha spiegato.

Per l’apertura della Porta Santa, “ci sarà un evento nell’evento, poiché la cerimonia sarà coronata da un grande evento, con la partecipazione di artisti di livello, sulle note degli artisti del Conservatorio Casella dell’Aquila e le corali abruzzesi, insomma tutte le eccellenze del territorio”, ha aggiunto.

Il 27 agosto, poi, “la città sarà protagonista con tutti i generi di musica, con il teatro e la danza, ma anche tanti spettacoli all’Emiciclo e in piazza Duomo con gruppi locali, questo perché volevamo dare lustro alle nostre eccellenze, dalle grandi alle piccole realtà, per una città che risponde con l’arte e la creatività al terremoto”.

I concerti si terranno in tutte le piazze principali del capoluogo, da piazza San Basilio a piazzetta Chiarino, luoghi nevralgici e soprattutto i più frequentati dai giovani aquilani.

23 Agosto ore 21.00

TEATRO DEL PERDONO - Piazzale di Collemaggio

CERIMONIA DI APERTURA -L’ACCENSIONE

Un grande evento che, in attesa dell’arrivo del “39° Fuoco del Morrone” vuole riportare al centro dell’attenzione i temi principali della Cerimonia del Perdono coniugati al proprio concetto laico e spirituale. La cerimonia prevede la partecipazione della Grande Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese e compagini corali della nostra città, insieme a personaggi della cultura e dello spettacolo. Una serata di musica e contenuti narrati che coinvolgerà artisti, attori, cantanti, performer di fama nazionale al servizio di questa importante cerimonia che culminerà con l’accensione della fiaccola sul torrione della Basilica. Lorena Bianchetti e Flavio Insinna accoglieranno sul palco tutti gli ospiti.

24 Agosto ore 21.30

Piazza del Duomo

JESUS CHRIST SUPERSTAR

La storia di un mito che travolge con la sua passione gli spettatori di tutte le età, un uomo-simbolo che fa della spiritualità la propria bandiera rivoluzionaria, un personaggio unico nella storia del teatro musicale: il celebre lavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice non subisce i segni del tempo, anzi ad ogni rappresentazione rinnova il proprio mito contagiando con entusiasmo sempre maggiore le centinaia di migliaia di spettatori in Europa e in Italia, con una messa in scena maestosa dai contenuti forti ed emozionanti, avendo come protagonista il famosissimo attore americano Ted Neeley che ha interpretato Gesù nel rivoluzionario film originale del 1974. L’appuntamento dell’Aquila sarà la chiusura del tour europeo.

25 Agosto ore 21.30

TEATRO DEL PERDONO - Piazzale di Collemaggio

COCCIANTE RACCONTA COCCIANTE

Il celebre cantautore, originario di Rocca di Mezzo ha accettato l’invito e trascorrerà una settimana all’Aquila per vivere la Perdonanza e per costruire uno spettacolo unico e irripetibile. Lavorerà a stretto contatto con il Maestro Leonardo De Amicis e i giovani artisti del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila. Il coinvolgimento delle forze artistiche del territorio interpreta il senso di una migliore resilienza della comunità. Il concerto è testimonianza dell’impegno dell’artista per la musica ed il legame con il territorio con il quale si sente legato da sempre, nella convinzione che l’investimento nella cultura rappresenti il motore dello sviluppo sociale ed economico sostenibile ed accresca la capacità di creare innovazione. 

27 Agosto 21.00

L’AQUILA SUONA - I luoghi ritrovati della città

La città suona, un happening che vedrà protagonisti gruppi musicali, artisti, performer di ogni genere, da trovare in ogni angolo, cortile, piazza e strada agibile della città. L’intero centro storico si trasformerà in un grande Teatro a cielo aperto. 28/29 Agosto Basilica di Santa Maria di Collemaggio BRANI DELLA BIBBIA con i suoni del Perdono È una notte in veglia con la lettura di passi scelti dalla Bibbia e dalla vita di Papa Celestino V . Parteciperanno autorità civili ed ecclesiastiche, esponenti della cultura , dello spettacolo e tutti i cittadini che lo vorranno. Ogni lettura sarà concordata ed intervallata da performance di musica dal vivo a scelta nel repertorio classico antico, con il supporto dell’Ensemble di Musica Antica Aquila Altera , l’insieme Vocale Le Cantrici di Euterpe.

9 Agosto ore 21.30

TEATRO DEL PERDONO Piazzale di Collemaggio

FRANCESCO DE GREGORI - CONCERTO DI CHIUSURA 724ESIMA PERDONANZA

Chiusura della Perdonanza 2018 con il concerto di un grande artista e poeta della canzone d’autore italiana. Nei suoi brani si incontrano sonorità che spaziano dal rock, alla canzone d'autore, alla musica popolare. De Gregori accompagna da quasi mezzo secolo la vita ed i sogni di ogni generazione. 

 

CHI E' LA DAMA DELLA BOLLA

Atleta professionista, è stata medaglia d'oro ai Giochi paralimpici estivi di Pechino 2008 nel canottaggio quattro con misti Lta insieme a Luca Agoletto, Daniele Signore, Graziana Saccocci e al timoniere Alessandro Franzetti.

Con lo stesso equipaggio e nella stessa disciplina, l'anno successivo ha conquistato l'argento ai mondiali di Poznam, in Polonia. 

Al suo ritorno in Italia, avvia la sua preparazione per la partecipazione ai X Giochi paralimpici invernali che si terranno a Vancouver, in Canada, nel 2010, ed ai quali riesce ad accedere tramite la qualificazione alla Coppa del Mondo di sci nordico paralimpico tenutasi in Norvegia nel dicembre 2009.

Dopo aver conquistato il nono posto overall ai campionati mondiali Ifds di vela tenutasi nel 2011 a Weymouth con la squadra composta dalla Protopapa assieme a Giorgio Zorzi e Massimo Dighe, nel 2012 l'atleta romana partecipa per la terza volta alla XIV edizione dei Giochi paralimpici estivi di Londra; in quest'occasione, con Ita720, in equipaggio con Massimo Dighe ed Antonio Squizzato si aggiudica il 12esimo posto. 

Rientrata in Italia, ritorna alla sua disciplina originaria del canottaggio e dopo un anno di selezioni approda di nuovo in nazionale come titolare del 4 con, timonato da Peppiniello Di Capua, storico timoniere dei fratelli Abbagnale, e trascina la squadra azzurra alla conquista della medaglia d'argento ai mondiali 2013 in Corea del Sud, medaglia che mancava all'Italia proprio dal 2009.  

Anche nel 2014 arrivano due importanti podi in Coppa del mondo, dietro i campioni paralimpici inglesi. 

L'ultimo successo è arrivato lo scorso anno, ai Campionati del mondo assoluti di canottaggio, in Florida dove, nel quattro Pr3 misto, ha vinto il bronzo con il team formato da Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino, Luca Agoletto e Gaetano Iannuzzi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

DE GREGORI, COCCIANTE E JESUS CHRIST PER LA PERDONANZA CON COLLEMAGGIO RESTAURATA

L'AQUILA - Da 724 anni la Perdonanza Celestiniana celebra il rito solenne che permette di varcare la Porta Santa della Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila, per ricevere l’indulgenza plenaria in un atto intimo... (continua)

PERDONANZA L'AQUILA: TRIPODE DELLA PACE A COLLEMAGGIO, FLAVIO INSINNA SUL PALCO

L’AQUILA - È sul torrione della basilica di Collemaggio che, il 23 agosto, verrà acceso il tripode della pace. Ad attendere il 39esimo fuoco del Morrone, nel teatro del Perdono allestito davanti al sagrato della basilica ci... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui