PESCARA: MALORI BIMBI, IL SINDACO ALESSANDRINI ASCOLTATO IN PROCURA

Pubblicazione: 02 luglio 2018 alle ore 19:52

PESCARA - Il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, è stato ascoltato in Procura, di sua iniziativa, come persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni nell'ambito dell'inchiesta sulla vicenda degli oltre 200 bambini, iscritti in diverse scuole della città, finiti in ospedale con sintomi gastrointestinali provocati dal batterio Campylobacter.

"Siamo nelle condizioni per procedere alla risoluzione per inadempimento del rapporto contrattuale che abbiamo con i gestori delle mense scolastiche -  afferma il sindaco Alessandrini -. Lo scorso 12 giugno la concessionaria ha inviato al Comune una serie di documenti su controlli, rapporti prova e accertamenti vati. La documentazione è stata analizzata dai nostri uffici e sono emerse alcune criticità rispetto agli alimenti somministrati".

"Criticità - aggiunge -  relative a prodotti lattiero caseari e, in particolare, una caciotta in cui c'era traccia di coliformi; le analisi in questione risalivano ad aprile. Inadempienze sono emerse anche sui controlli igienico sanitari. Il Comune sta quindi predisponendo la documentazione necessaria per la risoluzione del contratto. La risoluzione per inadempimento facoltizza la possibilità di esperire il cosiddetto 'interpello', cioè di valutare se l'impresa che si è classificata seconda nell'ambito della gara possa offrire lo stesso servizio a condizioni e costi analoghi".

"Questo - conclude il sindaco - consentirebbe di evitare una nuova gara, visti i tempi ristretti fino a ottobre".Alessandrini annuncia inoltre che nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra tutte le parti interessate dalla vicenda, cioè l'amministrazione comunale, il comitato spontaneo di genitori e gli avvocati.

 

Quattro gli indagati nell'ambito dell'inchiesta della Procura; sono tutti rappresentanti delle due ditte che, in Ati, gestiscono il servizio di refezione scolastica. I reati ipotizzati sono adulterazione e contraffazione di sostanze alimentari, commercio di sostanze alimentari nocive, di natura colposa, e lesioni colpose.

Intanto proseguono le indagini dei carabinieri del Nas e dei Forestali, così come gli accertamenti che l'Istituto Zooprofilattico sta eseguendo sui campioni prelevati in mense e centri cottura. Tutti i centri cottura della città sono stati sottoposti a sequestro nell'ambito degli accertamenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui