Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

PESCARA: MOSTRA ''I FIORI DEL MALE'', DONNE IN MANICOMIO NEL FASCISMO

Pubblicazione: 07 aprile 2017 alle ore 12:41

di

PESCARA - Inaugurata a Pescara, presso il Circolo Aternino, la mostra foto-documentaria “I fiori del Male - donne in manicomio nel regime fascista”, curata da Annacarla Valeriano e Costantino Di Sante.

Resterà aperta fino al 23 aprile e intende restituire voce e umanità alle tante recluse per problemi mentali e non solo che furono estromesse e marginalizzate dalla società dell’epoca.

“La prima ricoverata si chiamava Antonia. Il giorno in cui entrò nel manicomio Sant’Antonio Abate di Teramo aveva ventisei anni. Internata nel settembre del 1881 con la diagnosi di ‘idiozia’, morì dopo 14 anni di isolamento a causa di un’infezione acuta della pelle”, si legge.

Le fotografie e i documenti al centro del percorso espositivo provengono in larga parte dall’archivio storico del manicomio Sant’Antonio Abate di Teramo.

Ai volti delle ricoverate sono affiancati diari, le lettere scritte ma rimaste nelle cartelle cliniche, i referti medici e le diagnosi.

Testimonianze dell’insieme di pregiudizi che hanno alimentato storicamente la devianza femminile.

I manicomi finirono con l’accentuare la loro dimensione di controllo e di repressione su quelle donne che non seppero esprimere personalità adeguate agli stereotipi culturali del regime o non assolsero completamente ai nuovi doveri imposti dalla “Rivoluzione Fascista”.

Madri, mogli, ragazze e poco più che bambine accomunate dall’essere poco allineate ai valori del periodo, mogli poco remissive e vittime di violenze carnali o provate dagli eventi bellici.

Vari e più disparati i segnali di un disturbo mentale, dal rifiuto dei doveri coniugali, all’immoralità, alla disubbidienza all’autorità familiare o un desiderio di indipendenza troppo accentuato.

Figure femminili costrette a pagare oltre misura la propria “diversità”. Grazie all’Irsifar e alla Fondazione Università degli Studi di Teramo in collaborazione con il dipartimento di Salute mentale della Asl di Teramo e l’Archivio di Stato di Teramo tornano alla luce vissuti drammatici e dimenticati.

Vissuti che tornano a gridare e si trasformano in arte tra musica e parole. Presentato il progetto teatrale: “Snaturate - Storie di donne in manicomio”, in programma venerdì 21 aprile alle ore 21 al teatro Massimo di Pescara, con l’Orchestra Femminile del Mediterraneo e le attrici Susanna Costaglione, Tiziana Di Tonno e Valentina Papagna a raccontare tramite i propri scritti censurati, le vite ingabbiate e recise e dei fiori del male.

La mostra, organizzata dall’Orchestra Femminile del Mediterraneo e a sostegno dell’Angsa Abruzzo (Associazione nazionale genitori soggetti autistici) si inserisce in un mese che punta luce sull’autismo, la luce blu che per tutto il mese di aprile illuminerà la Torre civica di Pescara, Vasto, Montesilvano, Francavilla, Cepagatti, Silvi, Miglianico, Torino di Sangro, Morro d’Oro, Lanciano, Villamagna, Frisa, Rocca San Giovanni e tanti altri. Assieme al lancio di palloncini blu a Pescara in piazza Italia, Vasto in piazza Rossetti e Francavilla nella piazzetta del Professore.

“Nella mostra ci sono immagini di ragazzi e bambini, alcuni figli di donne rinchiuse, altri portati direttamente lì perché le famiglie non sapevano gestirli - spiega Alessandra Portinari, presidente Angsa Abruzzo - Questa mostra è anche per loro, per donargli dignità. Ora come allora dobbiamo lavorare per la diagnosi precoce e per poter dare possibilità ai malati di entrare nelle strutture e fare terapie perché dai 18 anni in su non ci sono strutture residenziali in Abruzzo”.

La mostra ha il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione Abruzzo.

Alla manifestazione ha aderito la 4ª D del liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Pescara per il progetto di alternanza scuola-lavoro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui