PESCARA: PRESIDIO DI CASAPOUND, ''NO A DEGRADO E IMMIGRAZIONE''

Pubblicazione: 01 settembre 2018 alle ore 19:21

PESCARA - "Una donna stuprata e un'altra scippata e malmenata in meno di una settimana: abbiamo denunciato il degrado dell'area di risulta della stazione più volte, anche con una petizione popolare, ma l'amministrazione comunale continua a fare orecchie da mercante".

Così Mirko Iacomelli, responsabile pescarese di CasaPound, durante il presidio di protesta che si è svolto questo pomeriggio a Pescara, nel piazzale del terminal bus. Presenti circa 80 militanti, con bandiere e striscione "No a questa amministrazione di degrado e immigrazione". Contestazioni, comunque contenute, di un gruppo di circa 10 antagonisti.

"Non è più tollerabile una situazione del genere - continua Iacomelli -. Non esiste una volontà politica di affrontare un problema reale, come dimostrano i sempre più frequenti casi di cronaca. Questa amministrazione non fa altro che portare avanti la teoria immigrazionista lucrando su questi problemi".

"Oggi a causa di queste politiche pericolose la città sprofonda nel degrado assoluto. Ci auguriamo che non debba succedere l'irreperabile, ammesso che quanto già accaduto non sia sufficiente - conclude -, per intervenire concretamente con misure di sicurezza adeguate".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui