Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

PIANO ANTICORRUZIONE:
PETTINARI ACCUSA LA GIUNTA,
LA GERARDIS LO RIMPROVERA

Pubblicazione: 18 marzo 2017 alle ore 16:22

Cristina Gerardis

L’AQUILA - È scontro tra il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Domenico Pettinari e il direttore generale della Regione Abruzzo, Cristina Gerardis, sulla mancata pubblicazione dell’aggiornamento del Piano triennale (2017-2019) della prevenzione della corruzione e del Piano della Trasparenza e per l’integrità.

Una vicenda sulla quale l’esponente grillino ha deciso ora di investire l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) guidata da Raffaele Cantone mentre la plenipotenziaria di palazzo Silone gli replica ricordando che per i territori terremotati c’è una proroga fino al 30 luglio ma che, comunque, è “già compiutamente istruito e redatto in ogni sua parte”.

PETTINARI: "L'ANAC VERIFICHI MODALITA' E TEMPISTICHE"

Pettinari ricorda come il termine del 31 gennaio sia “trascorso abbondantemente”. Perciò all’Anac ha chiesto di “verificare se la Regione risulti inadempiente nell’approvazione degli aggiornamenti”, con particolare riferimento “alle modalità e alle tempistiche dettate dalla legge e dallo stesso Piano nazionale anticorruzione”.

Nella sua segnalazione all’Anac, peraltro, Pettinari sottolinea come, nel 2015, in occasione degli aggiornamenti degli analoghi e precedenti piani triennali, la Giunta regionale abbia provveduto con diverse delibere ad hoc su proposta del Responsabile per la prevenzione della corruzione, che è la stessa Gerardis.

Una del 3 novembre 2015, per l’adozione dell’aggiornamento del piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017. E un’altra del successivo 15 novembre per quello relativo al triennio 2016-2018.

Con altri due provvedimenti dell’esecutivo regionale, adottò gli aggiornamenti del programma triennale della Trasparenza e per l’integrità (con delibera del 3 novembre 2015) 2015-2017 e (il primo giugno 2016) 2016-2018.

Piani, tra l’altro, regolarmente “pubblicati nell’apposito spazio sul sito internet istituzionale della Regione Abruzzo sotto la voce Amministrazione trasparente”, ricorda Pettinari nella sua segnalazione all’Anac.

Se e che cosa per il triennio in corso non abbia funzionato starà ora all’Anticorruzione accertarlo.

GERARDIS: "E' PRONTO E C'E' LA PROROGA; IL CONSIGLIO STA INDIETRO"

“Leggo che il consigliere Pettinari, assumendo ipotetici inadempimenti della Giunta regionale abruzzese sulla adozione del Piano triennale 2017/2019 della prevenzione della corruzione, ha interessato l’Anac con una segnalazione volta a verificare tali circostanze”, scrive la Gerardis.

“Quale responsabile della prevenzione della corruzione e della corruzione della Giunta, tengo a precisare che l'Autorità, per gli enti che trovano sede legale nei territori colpiti dal sisma - gli ricorda - ha disposto in data 8 febbraio 2017 una proroga fino al 30 luglio 2017 di diversi adempimenti, tra cui quello cui fa riferimento il consigliere. È dunque esclusa in radice la sussistenza di un ritardo rispetto alla doverosa adozione del Piano”.

“A ogni modo, il documento, aggiornato alle novità conseguenti alla riorganizzazione nonché agli adempimenti derivati dalla sottoscrizione del cosiddetto Masterplan, è in consultazione pubblica da giorni e dunque già compiutamente istruito e redatto in ogni sua parte - aggiunge ancora - Attendiamo, con scadenza 20 marzo, le eventuali osservazioni e i contributi sia da parte delle strutture regionali che degli stakeholder”.

Per la Gerardis, “peraltro, anche altre Regioni si trovano in questa fase, pur non essendo state coinvolte dagli eventi sismici e dunque escluse dal provvedimento di proroga sopra citato. Lo stesso Consiglio regionale abruzzese - fa notare - risulta trovarsi in una conclusiva fase istruttoria al fine di produrre un documento quanto più possibile adeguato e completo”, insomma per il direttore se palazzo Silone è indietro l’Emiciclo dove siede Pettinari neanche scherza.

“Auspico che vi sia la massima partecipazione, anche da parte dei rappresentanti politici, alla costruzione di questo aggiornamento, così importante per una corretta conduzione della gestione amministrativa - conclude - a oggi, invero, sono pervenute alla mia struttura pochissime osservazioni o proposte emendative”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui