• Abruzzoweb sponsor

PITBULL SALTA RECINTO E SEMINA IL PANICO, 15ENNE RISCHIA DI ESSERE AZZANNATA

Pubblicazione: 11 agosto 2019 alle ore 10:11

Un cane pitbull

PETTORANO SUL GIZIO -  Tragedia sfiorata nella frazione di Pettorano sul Gizio, Vallelarga.

Un pitbull, come riporta Il Centro, è riuscito a scavalcare il recinto della casa dove era custodito ed ha aggredito un labrador che era al guinzaglio di una quindicenne del posto, che stava passaggiando con degli amici. 

Momenti di panico per la ragazza che cercava disperatamente di salvare il suo cane, rischiando lei stessa di essere azzannata.

Richiamato dalla proprietaria il pitbull ha mollato la presa lasciando il labrador ferito e sanguinante tra le braccia della sua padroncina. 

Sul posto sono intervenuti anche carabinieri e polizia che hanno provveduto ad ascoltare le testimonianze dei presenti, alcuni dei quali sono intenzionati a sporgere denuncia oltre che per l'accaduto anche per il fatto che il pitbull e i tre pastori non siano adeguatamente sorvegliati e vengano lasciati senza guinzaglio, liberi di poter scavalcare il recinto dell'abitazione dei loro padroni, si legge sulle colonne del quotidiano abruzzese.

Il labrador è stato sottoposto alle cure di un veterinario e fortunatamente non ci sono state per lui gravi conseguenze. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui