PITTRICE SCOMPARSA RITROVATA MORTA, PER GIP
RAGIONI ECONOMICHE E VECCHI RANCORI I MOVENTI

Pubblicazione: 07 marzo 2018 alle ore 10:59

Renata Rapposelli

GIULIANOVA - È un duplice movente quello che il gip di Ancona, nelle 55 pagine dell'ordinanza di custodia cautelare, individua a carico di Simone e Giuseppe Santoleri, rispettivamente figlio ed ex marito di Renata Rapposelli, arrestati ieri, in relazione alla morte della donna, con l'accusa di concorso in omicidio volontario e sottrazione di cadavere.

Non vi sarebbero solo questioni economiche, "esplose nel mese di giugno 2017, momento in cui sulla pensione di Santoleri è stata applicata una trattenuta di 200 euro a favore di Rapposelli Renata" e relative anche a tremila euro di arretrati, scrive il gip nell'ordinanza, ma anche, e in primo luogo, "l'astio nutrito da Simone nei confronti della madre, con radici remote, da far risalire all'età adolescente".

Aspetti di cui è stato lo stesso Simone a parlare, nel corso di diverse trasmissioni televisive, e che si sarebbero "vicendevolmente catalizzate fino a 'scoppiare' proprio il giorno della visita della Rapposelli a Giulianova (Teramo)".

Il gip di Ancona ha trasmesso gli atti al tribunale di Teramo per competenza territoriale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui