PRIMARIE PD: DE MATTEIS, ''SQUALLIDI CON CIALENTE''
MENTRE LUI STRONCA COTTURONE ''NON LO CONOSCO''

Pubblicazione: 17 aprile 2017 alle ore 09:41

Massimo Cialente e Giorgio De Matteis alleati nel 2011
di

L'AQUILA - "Cialente possono tentare di metterlo da parte alcuni piccoli personaggi del suo partito ma gli riconosco assolutamente l'onore delle armi e non credo che la sua carriera politica finisca qua, nonostante gliene abbia dette di tutti i colori: ci siamo presi a randellate ma ognuno riconosce all'altro gli attributi per fare politica a un certo livello".

Arriva così, dai microfoni di AbruzzoWeb, il sostegno del consigliere comunale uscente dell'Aquila Giorgio De Matteis al sindaco uscente, Massimo Cialente, suo acerrimo nemico, dopo l'esclusione di quest'ultimo, un po' a sorpresa e tra le polemiche, dalle liste della mozione di Andrea Orlando in vista delle primarie nazionali del Partito democratico del prossimo 30 aprile.

Intanto proprio Cialente, commentando su Facebook un articolo sull'argomento di questo giornale, stronca Calvino Cotturone, segretario comunale del Pd di Celano (L'Aquila), che rispondendo in una nota alle critiche giunte in difesa cialentiana dalla senatrice Stefania Pezzopane, peraltro renziana, aveva svelato: "Orlando ha proposto a Cialente di essere eletto in Assemblea nazionale in quota ‘personalità’ in un collegio sicuro. Cialente ha rifiutato e questo ci spiace”.

"Non conosco Cotturone, ma mi lasci in pace", taglia corto il sindaco, che in altri commenti chiede "rispetto per la mia persona e la mia storia, rispetto che da tempo nel partito è parola scomparsa", fa notare che "se avessi cercato, come altri, spazi personali, oggi correrei con una lista Cuperlo alle primarie" e rivendica un problema di rappresentanza "per la componente sinistradem di Gianni Cuperlo, nella quale, da sempre, mi riconosco".

Per De Matteis, comunque, l'accaduto "è un modo squallido di trattare un uomo che ha combattuto per dieci anni per L'Aquila, di cui si può dire tutto, ma che non abbia dimostrato amore e interesse per la città non lo si può dire".

"Mi dispiace venga trattato in questo modo ma, conoscendo il soggetto, non finisce qua: Cialente è uno che, come me, ricorda e non dimentica - prosegue Gdm - Io ho lasciato la Regione dal 2014 e non è successo niente, chi ha consenso reale, perché si mette a disposizione delle persone, dei sentimenti e degli obiettivi, non viene dimenticato".

De Matteis riconosce di avere avuto con Cialente "scontri durissimi ma gli riconosco una capacità che aveva e ha dentro, quella di combattere per le proprie idee con una forza, capacità e gli attributi che molti ragazzetti della sua area non hanno".

"Mi riferisco a ragazzetti che sono capaci di parlare ma nel momento in cui devono dimostrare coraggio e forza scappano, qualcuno anche per quattro volte da un confronto televisivo con me, e mi riferisco a Pierpaolo Pietrucci", conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

PD: FINA ''SCAPPA'' CON LA LISTA, CIALENTE E' FUORI E SBOTTA, ''MI VOLEVA CUPERLO!''

di Marco Signori
L'AQUILA - Il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente sbotta per l'esclusione dalla lista provinciale dell'Aquila a sostegno del candidato segretario del Partito democratico Andrea Orlando, in vista delle primarie del 30 aprile. Lo strappo c'è stato lunedì sera,... (continua)

PRIMARIE PD: COTTURONE, ''CIALENTE HA RIFIUTATO UN COLLEGIO SICURO''

L’AQUILA - “Stefania Pezzopane ha deciso di aggredire, senza rispetto, le scelte della mozione Orlando in provincia dell’Aquila. E lo fa da capolista della mozione Renzi, come se avesse voluto decidere lei anche i candidati a... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui