PRIMARIE PD: MORONI VS PIETRUCCI, I DUE PROFILI
CHE DIFFERENZE! LI UNISCE SOLO IL MESE DI NASCITA

Pubblicazione: 26 marzo 2014 alle ore 08:03

Alfredo Moroni vs Pierpaolo Pietrucci
di

L'AQUILA - L'uomo di esperienza contro il giovane rampante, il sindacalista di estrazione socialista della Cgil con un trascorso nel Pci contro il militante cresciuto "a sinistra" nell'epoca post-comunista, l'ex giocatore di calcio contro l'appassionato di rugby.

Se si esclude l'unica circostanza che entrambi sono nati a maggio, mese tra l'altro delle prossime elezioni regionali, sembrano due strade destinate a non incontrarsi mai quelle che stanno percorrendo Alfredo Moroni, e Pierpaolo Pietrucci, il primo alle soglie dei 62 anni, l'altro verso i 38.

Sono i due sfidanti che il prossimo 30 marzo si daranno battaglia alle primarie indette per scegliere chi dovrà rappresentare il Partito democratico dell'Aquila nella corsa per un seggio all'Emiciclo.

AbruzzoWeb traccia un profilo dei contendenti, prendendone in esame politica, hobby e "carriera", con tanto di curriculum.

ALFREDO MORONI

Nato politicamente nel Partito comunista, su Facebook gira una foto che lo ritrae a pugno chiuso mentre sfila dietro lo striscione della federazione aquilana, Alfredo Moroni si trasferisce nel 1976 nella componente socialista della Cgil.

Da lì inizia la sua carriera di sindacalista, all'epoca era dipendente degli uffici finanziari, proseguita anche dopo il concorso vinto in Regione. In quegli anni diventa prima segretario locale della Funzione pubblica, settore che scalerà fino alla nomina a responsabile abruzzese, e poi vice provinciale della Cgil, come numero due della sua attuale collega di Giunta comunale, l'assessore al Personale Betty Leone.

L'esordio nell'amministrazione attiva, invece, avviene nel 1994, quando viene chiamato dall'allora sindaco Antonio Centi (il primo proveniente da sinistra nella storia dell'Aquila, se si eccettua la breve esperienza dei primi mesi del 1948 di Carlo Chiarizia) a ricoprire il ruolo di assessore esterno della Giunta municipale.

Nei successivi 20 anni non ha mai fallito un appuntamento con le urne: eletto per tre legislature consecutive nelle fila dei Socialisti democratici nel 1998, nel 2002 (nella lista "mista" con l'Udeur) e nel 2007, poco prima della nascita del Partito democratico.

Aderisce ai democrat insieme alla parte dello Sdi guidata dall'ex governatore Ottaviano Del Turco, ultimo segretario nazionale del garofano prima della scissione con i "laici" di Enrico Boselli e nel gruppo dei 45 fondatori del partitone del centrosinistra.

La promozione in Giunta è dell'8 agosto 2008, otto mesi prima del terremoto che nel 2009 ha sconvolto L'Aquila e il "cratere".

Torna di nuovo nella squadra di governo con il mandato bis del sindaco Massimo Cialente, occupandosi prima di Ambiente (delega nella quale rientrava anche lo smaltimento macerie) e poi dello strategico dipartimento delle Opere pubbliche. Cialente con il quale ha ottimi rapporti, tanto da essere considerato uno dei pacieri quando il primo cittadino esce dai gangheri.

Di lavoro fa il dirigente della Regione Abruzzo, incarico dal quale si è sospeso per non incappare nella legge sulle incandidabilità all'Emiciclo.

I suoi hobby sono la lettura, il trekking e il canto. In gioventù, infatti, ha dato vita al locale "Foto d'epoca", che in seguito diventerà il "No end", inaugurato da Gino Paoli, e ha fatto teatro dando prova delle sue doti canore con il gruppo degli "Incontri popolari" e altre band nate come funghi quando L'Aquila ha scoperto il rock e la voglia di tirare tardi la notte. Ha anche giocato a tennis e calcio.

È nato all'Aquila il 22 maggio 1952.

IL CURRICULUM (Pdf)

(Un giovane Alfredo Moroni, il primo da sinistra, sfila con i ''duri'' del Pci)

PIERPAOLO PIETRUCCI

A 38 anni non ancora compiuti, spegnerà le candeline 20 giorni prima del voto per le Regionali, Pierpaolo Pietrucci è considerato il giovane emergente del Partito democratico dell'Aquila o perlomeno l'unico che ne abbia messo in discussione il rito di "aspettare il proprio turno".

Forse frutto della verve da rugbysta che non si arrende mai, neanche quando tutte le condizioni ambientali consiglierebbero il contrario: ha indossato, infatti, le casacche di tutte le compagini del capoluogo, dal Cus al Paganica, dalla Gran Sasso all'Aquila, seppure nella seconda formazione neroverde che disputa la serie C.

Non ha fatto in tempo a militare nella storica Federazione dei giovani comunisti (la Fgci) perché quando ha varcato la porta della sede di via Paganica si era già tramutata nell'associazione "A sinistra" dopo la svolta della Bolognina di Achille Occhetto.

Il suo percorso passa, quindi, attraverso l'Uds, la sigla degli studenti legati al Partito democratico della sinistra, e via via fino al Pd.

Dopo due mandati (1998-2007) da consigliere circoscrizionale nella popolosa zona di Pettino, Coppito, Cansatessa e San Vittorino, tra il 2010 e il 2012 incassa due importanti successi elettorali, diventando prima consigliere provinciale nella lista civica Futuro è lavoro collegata a Stefania Pezzopane, candidata presidente sconfitta e oggi senatrice, e poi amministratore (sempre di opposizione) del Comune di Montereale, dove risulta il più votato in assoluto con oltre 300 preferenze.

È appassionato tanto di montagna, come il suo mentore Giovanni Lolli, ex deputato democrat, che di mare (fa vela, surf ed è in possesso della patente nautica), oltre che di fotografia e, naturalmente, di palla ovale.

Impegnato nell'associazionismo, è un donatore di sangue di lungo corso.

Laureato in giurisprudenza, è stato per oltre 6 anni capo di gabinetto del sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, incarico da cui è stato rimosso al termine di uno scontro feroce con il primo cittadino. Attualmente è funzionario del Comune nel settore Ambiente.

Cura con puntigliosa meticolosità il suo profilo Facebook, dove mescola politica, foto di vita familiare (ha due figli, Enrico e Mario) e immagini catturate sul terreno di gioco.

Il suo slogan è l'"Abruzzo cambia volto", stampato su manifesti in cui appare il suo volto colorato in versione pop-art, un po' Andy Warhol un po' Barack Obama.

È nato all'Aquila il 5 maggio 1976.

IL CURRICULUM (Pdf)

(Pierpaolo Pietrucci con la casacca dell'Aquila Rugby Neroverde)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

PRIMARIE PD: ALBANO, ''TORNA CENTRALE LA QUESTIONE AQUILANA''

L’AQUILA - "Da segretario del Partito Democratico dell'Aquila non posso che esprimere soddisfazione per il percorso che domenica ci consentirà di scegliere il candidato aquilano del Pd al Consiglio regionale". Lo scrive in una nota Stefano Albano,... (continua)

PRIMARIE PD: PIETRUCCI, ''CON ME PORTA SEMPRE APERTA AI CITTADINI''

L’AQUILA - "Una delle caratteristiche del mio mandato come capo di gabinetto del sindaco del Comune dell’Aquila, durante sette anni, è stata quella di aver voluto lavorare sempre a ‘porta aperta’, per portare il Comune fra... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui