• Abruzzoweb sponsor

PROCESSO RIGOPIANO: UDIENZA SU ARCHIVIAZIONE PER
DEL TURCO, CHIODI, D'ALFONSO E ALTRI 19 INDAGATI

Pubblicazione: 16 ottobre 2019 alle ore 14:25

PESCARA - Si è conclusa questa mattina, davanti al gip del tribunale di Pescara, Nicola Colantonio, la discussione sulle opposizioni alle richieste di archiviazione per 22 indagati nell'ambito del filone principale dell'inchiesta sul disastro dell'Hotel Rigopiano di Farindola (Pescara).

Tra i 22 indagati per i quali è stata chiesta l'archiviazione figurano gli ex presidenti della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso, Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi, e gli ex assessori con delega alla Protezione civile Tommaso Ginoble, Daniela Stati, Mahmoud Srour, Gianfranco Giuliante e Mario Mazzocca.

Accusati secondo una prima ipotesi, per non aver agito secondo legge sull’applicazione della Carta delle Valanghe. 

Il gip si è riservato la decisione, che sarà resa nota nei prossimi giorni. In aula, c'erano una ventina di familiari delle vittime che indossavano magliette con le foto dei loro cari impresse su un lato e il numero 29, corrispondente al numero di persone decedute nella tragedia.

La richiesta di archiviazione da parte della pubblica accusa, rappresentata dal procuratore capo Massimiliano Serpi e dal sostituto Andrea Papalia, ha incontrato l'opposizione dei legali di cinque parti offese. In particolare il Comune di Farindola, e dai familiari di Stefano Feniello, Emanuele Bonifazi, Gabriele D’Angelo e Roberto Del Rosso, quattro delle 29 vittime.

Nel corso dell'udienza hanno preso la parola i difensori degli indagati, i quali si sono associati alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura, sottolineando alcuni aspetti tecnici e riportandosi alle memorie depositate nei mesi scorsi.

Nella precedente udienza avevano preso la parola i legali che si sono opposti all'archiviazione, alcune delle persone offese e il procuratore capo Massimiliano Serpi.

Domani altro procedimento parallelo, quello sul presunto depistaggio che vede coinvolto, principalmente, l’ex prefetto Francesco Provolo, oltre a 6 dirigenti della Prefettura.

Per l’udienza principale, invece, prevista per il prossimo 25 ottobre, dopo le tensioni dello scorso 27 settembre, all’orizzonte il rischio di un nuovo rinvio per lo sciopero degli avvocati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui