RAPINANO UN COETANO A ROSETO, CARABINIERI ARRESTANO 2 VENTENNI

Pubblicazione: 13 settembre 2018 alle ore 13:04

Una gazzella dei carabinieri

ROSETO DEGLI ABRUZZI - Lo avevano avvicinato e minacciato per strappargli la collanina in oro del valore di circa mille euro, prima di dileguarsi i due sconosciuti avevano terrorizzato la giovane vittima, un rosetano, facendo intendere che sarebbe "finito su una sedia a rotelle" se avesse raccontato quanto accaduto.

L'episodio si verificò nel pomeriggio del 14 maggio scorso a Roseto degli Abruzzi (Teramo).

All'alba di questa mattina, i carabinieri del Nucleo operativo di Giulianova (Teramo) e delle stazioni di Roseto degli Abruzzi e di Pineto (Teramo), hanno arrestato S.D.M. e M.C., entrambi ventenni, rispettivamente di Roseto e di Pineto con l'accusa di concorso in rapina.

Nonostante la grave minaccia, infatti, la vittima si recò subito dai militari e raccontò quanto accadutogli.

Le indagini si sono protratte per alcuni mesi al fine di ottenere un quadro indiziario solido a carico dei due indagati, sulla base del quale il gip del tribunale di Teramo ha emesso le due ordinanze di custodia cautelare in carcere.

I due giovani sono stati arrestati nelle loro rispettive abitazioni e, dopo le formalità di rito in caserma, rinchiusi nel carcere di Castrogno (Teramo).

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui