REGIONALI: CHIODI, ''COMBATTO SANITA' PRIVATA CHE FINANZIA LUCIANO''

Pubblicazione: 23 maggio 2014 alle ore 14:14

Gianni Chiodi

L’AQUILA - “La Sanità abruzzese nel 2007 fu commissariata dallo Stato, con 2,5 miliardi di debiti. Oggi ne ha 533 milioni ed è migliorata anche da un punto di vista qualitativo”.

Così ai microfoni di AbruzzoWeb il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, ricandidato nella coalizione di centrodestra alle elezioni di domenica prossima.

Chiodi, che è anche commissario in ambito sanitario, spiega che “abbiamo messo in sicurezza il sistema e adesso possiamo investire, come abbiamo fatto. Per questo - ricorda - abbiamo assunto 1.900 tra medici e infermieri, per questo abbiamo potuto acquistare 50 milioni di euro tra robot chirurgici e nuove tac”.

“Questo non vuol dire che funziona tutto, ma che abbiamo migliorato una situazione drammatica. Il centrosinistra quando ha avuto l’opportunità, ha sfasciato la sanità”, attacca poi.

Chiodi, quindi polemizza con il contendente Luciano D’Alfonso. “I grandi gruppi sanitari privati? Sono i principali finanziatori del mio concorrente, così si dice. La sanità privata, quando l’ho ereditata non aveva regole, né budget, né contratti. Oggi sì, e non sono piaciute a tutti queste cose”.

Per il governatore, “tra la sanità privata e pubblica ci può essere una forte collaborazione, ma deve basarsi sulle regole e questo prima non accadeva. Oggi il centrosinistra pare sia diventato consapevole - conclude - ma è una consapevolezza sospetta perché mi sembra che fossero consapevoli anche prima”. (alb.or.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui