• Abruzzoweb sponsor

COMPETIZIONE IN MAGGIORANZA: LEGA PRESENTA A PESCARA NORMA SU BENESSERE, FRATELLI D'ITALIA RISPONDE MISURE CONTRO DIPENDENZE, OPPOSIZIONE SU LUDOPATIE

REGIONE: PROGETTI DI LEGGE A GOGO'
LUNEDI' PROPOSTE DA LEGA, FDI E SINISTRA

Pubblicazione: 10 novembre 2019 alle ore 07:18

di

L'AQUILA - Impazza nel Consiglio regionale d’Abruzzo, la disfida dei progetti di legge, che fioccano come raramente è avvenuto, all’interno della maggioranza di centrodestra, dove gli alleati sgomitano per l’egemonia e la visibilità, e anche da parte dell’opposizione, che non vuole essere da meno.

Lunedì a Pescara, per dire, ne saranno presentati ben tre: uno, come oramai consuetudine, da tre inizi settimana a questa parte, dalla Lega, alle 11 nella sede regionale di piazza Unione, questa volta per “il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e alla valorizzazione dell’offerta turistica del territorio”.

A questo giro però Fratelli d’Italia non è rimasta a guardare, e sempre lunedì, alle 15.30, nella sede del consiglio regionale di palazzo dell’Emiciclo a L’Aquila, presenterà a sua volta un provvedimento per “la prevenzione e il trattamento delle dipendenze patologiche”. 

Come se non bastasse a riempire i taccuini dei cronisti, il centrosinistra in Regione, sempre nella sede di Pescara, alle 10.30, mezz’ora prima della conferenza stampa della Lega, presenterà un disegno di legge regionale per la prevenzione e il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo patologico, che ricalca in parte il tema affrontato dal progetto di legge di Fdi. 

Del resto i consiglieri d’Abruzzo devono pur dimostrare di meritarsi l’alto stipendio che guadagnano, anche attraverso la produzione normativa. Bisogna poi vedere però se queste leggi saranno appproovate, e nel caso se saranno davvero efficaci, grazie ad una copertura economica adeguata, e ad una effettiva capacita di incidere nella realtà, in fase applicativa.

Due anni fa, a tal proposito la Corte dei Conti, in una relazione sulle leggi approvate nei primi due anni dal centrosinistra, arrivò alla conclusione che circa la metà, erano prive di budget adeguato agli obiettivi fissati, e sostanzialmente inefficaci.

Ammonendo, inascoltata, che anche un eccesso di leggi potrebbe rappresentare un danno, al pari dell’immobilismo, invitando piuttosto alla semplificazione e all’efficientamento del quadro normativo esistente.

Ad ogni buon conto, focalizzando l’attenzione sulla maggioranza, questa inedita fregola legiferatrice, non può non essere letta anche alla luce della competizione interna al centrodestra del presidente Marco Marsilio, di Fratelli d’Italia.

Va ricordato infatti che in estate  si è aperta la prima crisi dalla vittoria schiacciante del 10 febbraio, innescata dalla Lega, di gran lunga la prima forza della compagine di palazzo dell’Emiciclo, con 10 consiglieri e 4 assessori, ma troppo spesso, nei primi mesi della legislatura, non adeguatamente coinvolta, o addirittura bypassata nelle scelte politiche e nelle nomine previste dallo spoil system, da parte dei due alleati, a dispetto del loro peso minore, ovvero Forza Italia, che ha un consigliere, un sottosegretario e due assessori, e appunto Fratelli d’Italia, un assessore e due consiglieri, avendo però espresso anche il presidente della Regione.

A fare seguito al chiarimento, si è registrato un nuovo protagonismo della Lega, di cui è ora segretario regionale il deputato aquilano Luigi D’Eramo, che ha preso il posto del senatore teramano Giuseppe Bellachioma, costretto al passo indietro dopo che l’assessore tecnico Piero Fioretti, suo uomo di fiducia, è finito sulla graticola per la nomina di sua moglie, l’avvocato Caterina Longo, in seno alla commissione adozioni internazionali. Nomina, poi ritirata, che ha fatto infuriare financo il leader maximo Matteo Salvini. E d’Eramo già in occasione del suo insediamento dell’11 ottobre, ha annunciato che “entro un mese saremo di fatto la locomotiva non solo numerica ma anche politica e amministrativa della maggioranza di centrodestra. In tal senso, oggi, con grande compattezza abbiamo messo a punto un cronoprogramma secondo il quale da qua a dicembre presenteremo una decina di proposte di legge su temi cari alla Lega, come il sociale, la salvaguardia delle tipicità, la sicurezza e il sostegno a famiglie ed imprese”.

Detto fatto: già sono stati presentati, con appuntamento fisso con la stampa il lunedì un pdl a tutela dei divorziati, e poi sull’ accesso alle case popolari e ai servizi sociali, con premialità per i residenti di lungo corso in Abruzzo. Il tris domani, con il progetto di Legge regionale “Abruzzo – Regione del Benessere”, e ad illustrare il progetto di legge saranno presenti oltre a D’Eramo, e al capogruppo Pietro Quaresimale, anche il parlamentare europeo Massimo Casanova, ad enfatizzarne la portata.

Questa volta però, e il dato non è certo indifferente dal punto di vista politico, Fratelli d’Italia non è rimasto alla finestra, e a sua volta, non a caso lo stesso giorno, presenterà a sua volta un pdl,  denominato “Interventi per la prevenzione e il trattamento delle dipendenze patologiche”. Interverranno il capogruppo Guerino Testa, il presidente della commissione consiliare Affari Sociali Mario Quaglieri, il coordinatore regionale di Fratelli d'Italia Etelwardo Sigismondi e,  per enfatizzare l’importanza dell’iniziativa, ci sarà anche Maria Teresa Bellucci, capogruppo di FdI in commissione Affari sociali della Camera dei Deputati e responsabile nazionale Fdi del dipartimento Dipendenze e Terzo settore. La norma intende mettere in campo azioni di prevenzione e contrasto, alla ludopatia, alla dipendenza da alcol, sigarette, e videogame, all’uso dei derivati della canapa, compresa la marijuana light. 

Ma non è tutto, Fdi sta raccogliendo firme ad Avezzano sulle quattro proposte di legge di iniziativa popolare per modificare la Costituzione, ovvero: elezione diretta del presidente della Repubblica; abolizione dei senatori a vita; tetto alle tasse in costituzione; supremazia dell’ordinamento italiano su quello europeo.

Se l’escalation dovesse proseguire, gli uffici regionali, e le commissioni si troveranno travolte da una mole di progetti di legge non indifferente, e forse inedita.

A contribuire sono anche del resto il Movimento 5 stelle e il centrosinistra, che devono pur onorare il loro lavoro da opposizione. E così domani sempre nella sede del Consiglio Regionale di Pescara, il capogruppo del Partito democratico Silvio Paolucci, ha convocato la conferenza stampa di presentazione della bozza di disegno di legge regionale per la prevenzione e il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo patologico. Sarà interessante vedere in cosa differirà da quello di Fratelli d’Italia. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui