ANCHE IL CAPO DIPARTIMENTO D'ARISTOTILE, IN MALATTIA, MEDITA L'USCITA;
BALDUCCI: ''NESSUNO STA FUGGENDO'' MA CONFERMA TUTTE LE NOTIZIE

REGIONE: SOLITA ''FUGA'' DEI DIRIGENTI,
LA MARCANTONIO SI DIMETTE DA VICARIO

Pubblicazione: 14 marzo 2017 alle ore 07:00

Palazzo Silone, sede della Giunta regionale d'Abruzzo

L’AQUILA - Ancora porte girevoli con defezioni di peso ai vertici dei dipartimenti della Regione Abruzzo, una dinamica che dal 2014 a intervalli regolari si ripropone senza sosta nella “stressata” macchina dirigenziale.

Si è dimessa dall'incarico, infatti, Eliana Marcantonio, direttore vicario del dipartimento Risorse e organizzazione dell’ente.

Un addio che capita nel momento più sbagliato visto che il capo dipartimento, Ebron D’Aristotile, è attualmente fuori servizio per malattia.

Con il contemporaneo addio della Marcantonio, così, uno dei settori più nascosti e al tempo stesso vitali dell’amministrazione resta, di fatto, senza testa.

La “toppa” è già stata posizionata conferendo l’interim del settore al direttore generale della Regione, Cristina Gerardis.

Una contromisura ormai “abusata” dal momento che, complici le defezioni del passato, oltre alle sue molteplici competenze, l’avvocato genovese trapiantata a Roma gestisce già altri tre interim pesanti, quelli dei servizi Risorse umane, Bilancio ed Entrate.

E la situazione non promette di sbloccarsi in tempi rapidi, anzi: secondo quanto appreso da fonti interne all’amministrazione, anche D’Aristotile starebbe meditando sull’ipotesi di lasciare.

La Marcantonio manterrà l'incarico di dirigente regionale del servizio Gestione e patrimonio immobiliare.

Il suo nome nei mesi scorsi è divenuto noto perché ha presieduto la commissione aggiudicatrice della gara per la ricostruzione post-terremoto di palazzo Centi, sede della presidenza della Giunta in centro all'Aquila.

Una commessa da 12 milioni di euro ora oggetto anche di indagini giudiziarie nell'ambito dell'inchiesta della procura aquilana su una serie di appalti della Regione, che coinvolgono funzionari pubblici, imprenditori, assessori e lo stesso presidente, Luciano D'Alfonso.

La Marcantonio non è coinvolta nell'inchiesta. (alb.or. - b.s.)

LA SOSTITUZIONE

Su proposta del presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, questo pomeriggio la Giunta regionale ha deliberato di conferire a Fabrizio Bernardini, dirigente del servizio Gabinetto della Presidenza e dirigente "ad interim" del servizio Risorse umane del dipartimento Risorse e organizzazione, le funzioni di direttore di quest'ultimo dipartimento.

La funzione sarà esercitata in caso di assenza o impedimento del direttore titolare, Ebron D'Aristotile, attualmente assente per malattia e desideroso di occuparsi solo del peculiare servizio Bilancio.

Un vuoto che, unito alle dimissioni da vicario di Eliana Marcantonio, come svelato oggi da AbruzzoWeb, aveva creato un vuoto di potere all'interno del dipartimento Risorse, ora risolto con la nomina di Bernardini.

Il provvedimento approvato oggi dall'organismo esecutivo non comporta alcun onere a carico del bilancio regionale.

LE REAZIONI

BALDUCCI: ''NESSUNA FUGA'', MA CONFERMA OGNI NOTIZIA

“Voglio rassicurare i lettori di AbruzzoWeb: non c’è alcuna fuga di dirigenti dalla Regione Abruzzo. Il direttore del Dipartimento Risorse, organizzazione, innovazione e rivoluzione della pubblica amministrazione Ebron D’Aristotile ha chiesto, con lettera protocollata ieri, di “essere assegnato in modo esclusivo alla dirigenza del servizio Bilancio, oggi vacante, in modo da poter concentrare la mia attività al superamento delle criticità contabili ancora presenti”.

Lo scrive in una nota il consigliere regionale del Partito democratico Alberto Balducci, a cui tradizionalmente sono affidate le repliche ai media dal governatore, Luciano D’Alfonso, in una risposta all’articolo di AbruzzoWeb in cui dissente sull’uso della parola “fuga” ma conferma in sostanza tutte le notizie fornite da questo giornale.

Su tutte, che bisognerà il dipartimento Risorse e organizzazione resta senza testa, per l’addio contemporaneo del già citato capo dipartimento D’Aristotile e del vicario, la dimissionaria Eliana Marcantonio.

Infatti D’Aristotile curerà solo il servizio Bilancio, spiega Balducci, “per portare avanti le azioni previste dal legislatore e richieste dalla sezione regionale della Corte dei conti. Lo stesso D’Aristotile ha tenuto a precisare: ‘Si tratta di una sfida avviata a cui tengo e che vorrei portare a termine!’”.

“Per quanto riguarda Eliana Marcantonio, c’è stata soltanto una rinuncia al ruolo di direttore vicario del dipartimento, mentre è tuttora in essere l’incarico di dirigente del servizio Gestione e patrimonio immobiliare”, come pure già scritto da questo giornale.

Dunque, per Balducci, “nessuna fuga: i due dirigenti restano saldamente in Regione Abruzzo, in posizioni di alta responsabilità amministrativa”.

Il consigliere dimentica che le posizioni di vertice nei dipartimenti sono cambiate più volte, buon’ultima la diaspora di inizio anno di Giovanni Savini al dipartimento Affari della presidenza e rapporti con l’Europa, la cui guida è stata assunta da Vincenzo Rivera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE


ACCADEMIA DELLE SCIENZE D’ABRUZZO, EVENTO A MONTESILVANO
SU AMBIENTE, SALUTE E MONDO PRODUTTIVO

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui