• Abruzzoweb sponsor

RICOSTRUZIONE: APINDUSTRIA A MARSILIO, ''SUBITO A LAVORO SU EMERGENZE TASSE E CANTIERI''

Pubblicazione: 13 febbraio 2019 alle ore 12:19

Un cantiere post-terremoto ad Acciano (L'Aquila)

L'AQUILA - "La schiacciante vittoria del centro destra di domenica scorsa pone le aree interne, con particolare riguardo a quelle interessate dai crateri sismici, in una condizione diversa dal resto della regione. Il passaggio di consegne tra le due parti antagoniste richiederà certamente del tempo per una messa a regime necessaria anche al fine di valutare l’operato dei nuovi arrivati, ma noi non possiamo permetterci di perdere troppo tempo in questa fase generalmente complicata".

Lo dice in una nota Massimiliano Mari Fiamma, segretario generale di Apindustria.

"Il primo punto, a nostro avviso indispensabile, sarebbe riconfermare immediatamente l’impegno della Regione Abruzzo alla convocazione del Tavolo della Ricostruzione che, negli ultimi sei anni, ha garantito a tutti gli attori del territorio di partecipare attivamente con suggerimenti e richieste indirizzate direttamente alla politica locale e nazionale", ricorda Mari Fiamma.

"Non è un caso, infatti, se in questi incontri, oltre al presidente vicario Giovanni Lolli e agli esponenti locali del centro sinistra, si è registrata la costante presenza del sindaco Pierluigi Biondi e, negli ultimi tempi, dello stesso Sen. Marco Marsilio che hanno partecipato attivamente a centrare le soluzioni e le tematiche specifiche".

"Di contro la totale assenza del Movimento 5 Stelle, seppur invitato, ha fatto sì che nel corso dell’intera campagna elettorale i pentastellati non abbiano mai prodotto un solo valido argomento sulla ricostruzione con i risultati che ne sono conseguiti", fa osservare Mari Fiamma.

"Invitiamo quindi il centro destra a non disperdere questo patrimonio, indispensabile per portare a termine le fasi della ricostruzione del vecchio e nuovo cratere, e a perseguire gli altri problemi urgenti in agenda: restituzione tasse, dotazione economica cratere 2009, bandi Cipe, potenziamento dei Confidi, spopolamento delle aree interne (riduzione demografica scolastica), ecc".

"Occorre fare subito il punto della situazione", sottolinea Mari Fiamma, "per poter centrare le criticità e cercare le soluzioni appena la macchina regionale sarà pronta per operare perché i temi citati hanno delle tempistiche stringenti, la restituzione delle tasse in primis, assolutamente non derogabili".

"Riteniamo necessaria una convocazione urgente in modo da poter riprendere quel percorso di condivisione e di ascolto che, seppur con alti e bassi, ha garantito sino ad oggi sia una partecipazione attiva di associazioni di categoria, parti sindacali e ordini professionali sia una fonte di informazione della politica locale sulle problematiche riscontrate sul campo", conclude Mari Fiamma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui