RICOSTRUZIONE: OPERAZIONE TRASPARENZA DELL'USRC,
REALTA' AUMENTATA PER VERIFICARE STATO CANTIERI

Pubblicazione: 08 settembre 2017 alle ore 13:30

Paolo Esposito e Raffaello Fico
di

L’AQUILA – Maggiore trasparenza delle pratiche, piena visibilità del processo di ricostruzione, semplicità, fruibilità e partecipazione per i cittadini, primi attori in grado di dare una forte accelerazione all’interno del contesto.

Si tratta dell’operazione trasparenza messa in atto dall’Ufficio speciale per la ricostruzione dei comuni del cratere (Usrc), che sarà completata entro un mese, attraverso un lavoro di revisione e aggiornamento del sito internet e la creazione di un’App, all’interno dello stesso, che mostrerà l’avanzamento dei cantieri in realtà aumentata, puntando lo smartphone sull’edificio che si vuol verificare, o, in alternativa, inserendo le sue coordinate.

A presentarla, in conferenza stampa, il titolare dell'Usrc Paolo Esposito, il responsabile della ricostruzione privata dell'ufficio, Raffaello Fico, e Giorgio PipponziDario Pecci Ivan Di Pompeo, che hanno collaborato al progetto.

“È stato un lavoro nato dalla volontà di velocizzare e rendere chiare a tutti le informazioni riguardanti le pratiche della ricostruzione; attraverso la sinergia di tutti gli uffici territoriali - ha spiegato Esposito - abbiamo unito le banche dati degli 8 uffici territoriali e le abbiamo inserite in modo intuitivo e semplice nel sito per far avere alla cittadinanza il quadro completo dei vari cantieri”.

Non solo sarà possibile guardare la singola pratica, infatti, ma si potrà avere contezza dello stato di avanzamento, comune per comune.

“Questo perché abbiamo pensato che rendere partecipe, in modo semplice, ogni cittadino, velocizzerebbe le pratiche stesse - ha aggiunto Fico - i singoli avranno la possibilità di capire, per esempio, in quale ufficio e in che punto del percorso le pratiche hanno avuto uno stop. Anche per noi sarà importante, avremo una lente di ingrandimento anche sul nostro operato e qualora ci fossero blocchi che dipendono dal nostro ufficio, saremo i primi a dover trovare una soluzione”.

Per ogni comune verrà proposto un grafico con dati e percentuali sulle pratiche: attese, presentate, approvate e chiuse. Un indicatore utile anche per capire quali comuni hanno maggiori problemi o rallentamenti e quali, invece, vanno avanti senza intoppi.

Il sito, tra l’altro, è stato arricchito con una traduzione in lingua inglese, di alcune parti fondamentali per capire la ricostruzione.

“Riceviamo molte visualizzazioni da parte di persone che si trovano all’estero - ha proseguito - ne è nata, dunque, la necessità di utilizzare l’inglese nelle sezioni di maggiore interesse”.

L’operazione trasparenza si esplica anche attraverso i social network, come Twitter, dove l’Usrc riceve oltre 20mila views: “Abbiamo deciso di pubblicare le foto dello stato di avanzamento, al motto di ‘cantieri in movimento’ - ha sottolineato Esposito - e questo è stato molto apprezzato proprio in termini di chiarezza da parte degli utenti”.

Per fine ottobre, grazie a questi nuovi supporti, come ha illustrato in conclusione il titolare, l’Usrc sarà in grado di fare il punto e il sito sarà completo in ogni sua parte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui