• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

RICOSTRUZIONE PUBBLICA, FUORI I SOLDI:
60 MILIONI PER SCUOLE, CHIESE, PALASPORT

Pubblicazione: 16 febbraio 2017 alle ore 07:00

Il PalaGiappone dell'Aquila e il Teatro tenda di Paganica
di

L’AQUILA - Quasi 60 milioni per la ricostruzione di opere pubbliche all’Aquila e nel “cratere” del terremoto 2009.

Sono i fondi, attesissimi, contenuti nella delibera Cipe numero 48/2016, pubblicata finalmente in Gazzetta ufficiale lo scorso lunedì 13: approvata dal Comitato interministeriale per la programmazione economica lo scorso 10 agosto, acquisisce efficacia giuridica 6 mesi dopo, un lasso di tempo imbarazzante.

Tra gli attesi interventi, il nuovo Palasport, il teatro tenda di Paganica, la facoltà di Economia, il convento di Sant’Angelo d’Ocre, ma anche scuole nel circondario e perfino a Chieti.

Nel mezzo anno passato dall’approvazione alla pubblicazione della delibera è cambiato il mondo, il firmatario Matteo Renzi, per esempio, non è più presidente del Consiglio, e il ritardo evidenzia, casomai a qualcuno non fosse chiaro, quanto sia farraginoso il processo di stanziamento delle risorse nella ricostruzione pubblica, oltre a ribadire come ci sia bisogno di metterlo a punto anche rispetto al percorso per i lavori privati che, invece, corre abbastanza spedito ormai da anni.

Sono 43 gli interventi finanziati nella tabella, di cui 17 coperti integralmente in questa delibera, 14 che avevano già fondi disponibili e ora vengono saldati per intero e i rimanenti 12 che erano a zero euro e che ricevono solo ora i primi quattrini.

I fondi complessivi sono 57,5 milioni: di questi, 24,4 sono assegnati al provveditorato interregionale per le Opere pubbliche, 14,5 all’ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila (Usra), 9,3 all’ufficio speciale per il “cratere” (Usrc), 7,4 alla Regione Abruzzo e 1,8 al ministero per i Beni culturali.

Gli interventi più corposi sono da 5,5 milioni per il consolidamento della facoltà di Economia dell’Aquila, totale 6 milioni; 4,7 milioni per il secondo stralcio di palazzo Muzi, nel Comune di Fontecchio (L’Aquila); 4,1 milioni per la ristrutturazione del convento di Sant’Angelo d’Ocre (L’Aquila); 4 milioni tondi per il nuovo palazzetto dello sport del capoluogo a Centi Colella, noto come “PalaGiappone” e 3,7 milioni per la sede dell’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (Arta) in piazza San Basilio.

Tra le altre opere significative che trovano copertura, 3 milioni e spicci per l’adeguamento sismico dell’istituto industriale “Savoia” di Chieti, 2,1 milioni per indagini e progettazione della messa in sicurezza delle grotte nella zona di Barisciano e vicine, 1,5 milioni per l’ex centro di calcolo dell’Università in via Forcella all’Aquila, 1,3 milioni per la riparazione della scuola “Piccinini” di Barisciano (L’Aquila), 1,2 milioni per il nuovo polo scolastico di Poggio Picenze (L’Aquila).

Infine, tra le opere dagli importi anche corposi che ricevono ora le prime poste, 1,5 milioni su 15 necessari per il museo di Santa Maria dei Raccomandati lungo il corso stretto, 450 mila euro su 14 milioni per la progettazione della “città pubblica” nel capoluogo, 1 milione su 13,7 per la progettazione dell’ex Ipab dell’Aquila, 1 milione su 10,7 necessari per la ex sede dei licei Scientifico e Classico di palazzo Quinzi nel centro aquilano.

Faranno molto piacere ai residenti del centro gli 1,8 milioni per la chiesa capoquarto di San Marciano, dietro piazza Duomo, e a quelli della popolosa frazione di Paganica gli 1,2 milioni per completare la storica incompiuta del “teatro tenda”; da segnalare anche 400 mila euro per l’edificio monumentale del cimitero e altrettanti per il completamento del Cinema Massimo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui