• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

RIDUZIONE PERSONALE CUSTOMER 2 CARE L'AQUILA: ''ALLARMA NOTA CGIL-CISL-UIL''

Pubblicazione: 11 gennaio 2019 alle ore 15:52

L’AQUILA – “Il comunicato stampa di ieri di Cgil Cisl Uil sulla riduzione occupazionale degli interinali nel Call Center Customer 2 Care dell’Aquila ci allarma ancora di più e getta un’ombra inquietante sull’attuale situazione e sulle prospettive future”.

Venanzio Cretarola, coordinatore nazionale Cisal Comunicazione per il settore call center, torna sulla delicata vicenda della riduzione di personale al call center aquilano Customer2Care.

“Con una impostazione passiva e ingiustificatamente difensiva – polemizza Cretarola – tentano di sostenere una tesi errata ma si contraddicono da soli. Non è corretto dare al solo decreto Dignità la colpa della presunta impossibilità di prorogare e soprattutto di stabilizzare gli interinali. Prima scrivono correttamente che ‘l’azienda subentrante CcSud di Battipaglia avrà l’appalto diretto dal committente Wind/H3g mentre C2c continuerà a lavorare  in subappalto’, poi incredibilmente aggiungono che ‘la clausola sociale non si può applicare perché non c’è stato nessun cambio di appalto, sono cambiate solo le quote di proprietà dell’azienda’. Quindi gli stessi sindacati confermano l’avvenuto cambio di gestore”.

“Debbono sapere bene che in questo caso va applicata integralmente la clausola sociale a tutti i lavoratori coinvolti (dipendenti dell’azienda ora in subappalto Customer2Care sia indeterminati che interinali) come noi abbiamo dimostrato nell’ambito della vertenze del Contact center Inps. Ciò che vale per INPS vale giocoforza per tutte le aziende e per tutti i cambi di gestore. In questi casi quindi non è ammissibile lo spostamento artificioso di volumi di attività (dentro e fuori l’azienda) al solo scopo di ridurre il personale vanificando la clausola sociale”, prosegue.

“Cgil Cisl e Uil non possono non sapere che sostenere (falsamente) l’assenza in questo caso di un cambio di gestore rischia di mettere a rischio non solo la continuità occupazionale degli interinali ma di tutta la sede aquilana di Customer2Care. La questione della cessione delle quote è un aspetto contrattuale che riguarda Customer2Care e Cc Sud, non la committente del servizio Wind-H3G, e non ha nulla a che fare formalmente con l’affidamento della commessa ad un nuovo gestore”, afferma ancora l’esponente sindacale.

“Ci chiediamo e chiediamo quindi a tutti i lavoratori di Customer2Care: come mai Cgil Cisl Uil, e non le aziende coinvolte, si precipitano a sostenere la non applicazione della clausola sociale giungendo a negare ciò che hanno invece affermato? E lo fanno subito dopo il nostro intervento? E non è giunta l’ora di occuparsi finalmente, oltre che soprattutto della tutela integrale dell’occupazione, anche delle condizioni di lavoro in questa azienda, condizioni che i lavoratori ben conoscono (gestione organizzazione del lavoro e degli orari, distribuzione equa di incarichi e carichi di lavoro, microclima dei luoghi di lavoro a partire dalla temperatura e non solo (possibilmente prima di richiedere interventi esterni)?”, commenta quindi.

“E infine: è stato mai chiesto finora la verifica semestrale sul rispetto dell’accordo di agosto 2016 previsto dal Ministero dello Sviluppo e sull’applicazione della clausola sociale nei cambi di gestore garantito esplicitamente da Wind H3G? Va chiesta subito”, conclude Cretarola.
 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: CALL CENTER CUSTOMER 2 TAGLIA 30 INTERINALI, CISAL, ''VIOLATE NORME, RISCHIO DELOCALIZZAZIONE''

L'AQUILA - Il 31 dicembre scorso l'azienda Customer 2, costituita a L'Aquila nel 2016 per rilevare i 250 del call center, ex Globnet, ha interrotto il rapporto di lavoro interinale di 30 lavoratori "dopo quasi due... (continua)

CALL CENTER L'AQUILA: CGIL-CISL-UIL, ''MANCATI RINNOVI A C2C, COLPA AZIENDA''

L’AQUILA – Sulla questione, anticipata a fine anno da AbruzzoWeb, dei mancati rinnovi ai circa 30 lavoratori del call center Customer2Care dell’Aquila intervengono, dopo l’allarme lanciato ieri dal sindacalista Cisal Venanzio Cretarola, le segreterie di Slc-Cgil,... (continua)
...
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui