RIGOPIANO: OK DAL SENATO AI 10 MILIONI PER LE VITTIME

Pubblicazione: 30 gennaio 2019 alle ore 16:35

Matteo Salvini e Luigi Di Maio a Rigopiano

ROMA - Via libera dell'Aula del Senato all'emendamento del governo al decreto Semplificazioni che stanzia 10 milioni di euro in favore dei familiari delle vittime del "disastro di Rigopiano" e dei superstiti che hanno subito "lesioni gravi o gravissime".

A individuare i soggetti sarà la "Presidenza del Consiglio d'intesa con i sindaci dei comuni di residenza" di vittime e superstiti.

Si terrà conto anche della "effettiva necessità" delle famiglie nell'attribuire le somme. 

Lo stanziamento dei 10 milioni era stato annunciato, nelle scorse settimane, dal ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Come promesso abbiamo fatto in una settimana quello che altri non hanno fatto in due anni, un intervento di legge a favore dei familiari delle 29 vittime della tragedia di Rigopiano e, soprattutto, 10 milioni stanziati dal ministero dell'Interno per aiutare chi ha perso tutto in quelle drammatiche ore. Dalle parole ai fatti". 

"Abbiamo trovato questi soldi per aiutare quelle mamme, quei papà e quegli organi ho guardato negli occhi quei papà quelle mamme quegli orfani. Nessuno riporterà in vita quelle 29 vittime, ma abbiamo dimostrato che l'Italia c'è, il governo c'è e non dimentica".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui