RISORGE LA TORRE MEDICEA
DI SANTO STEFANO DI SESSANIO,
6 MAGGIO POSA PRIMA PIETRA

Pubblicazione: 27 aprile 2017 alle ore 13:48

Lo 'scheletro' della Torre medicea di Santo Stefano di Sessanio (L'Aquila)

SANTO STEFANO DI SESSANIO - Il 6 maggio prossimo sarà posizionata la prima pietra della ricostruzione della Torre Medicea del Borgo di Santo Stefano di Sessanio (L'Aquila).

L’imponente Torre merlata di forma cilindrica, distrutta quasi completamente dal terremoto del 6 aprile 2009, dominava, emergendo dal profilo urbano, il nucleo centrale medievale del paese, uno dei borghi più suggestivi del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, che, per l'armonia e integrità degli elementi architettonici, fa anche parte del Club dei Borghi più Belli d'Italia: un cammeo incastonato tra i monti, prossimo all'altipiano di Campo Imperatore.

A seguito della quasi completa distruzione ad opera del sisma che ha colpito la zona, la torre è stata sottoposta ad un intervento di messa in sicurezza con cui si è da subito riproposto l’originale skyline della struttura originaria.

La torre, di proprietà comunale, prima del sisma era accessibile ai visitatori, offrendo, sulla sommità, una visuale unica a 360° non soltanto sul borgo ma sull’intero e spettacolare paesaggio circostante.

Essa rappresenta il simbolo del paese e la sua storia è di fatto quella del borgo di Santo Stefano di Sessanio e dell’intero territorio circostante.

"Coerentemente con i contenuti del Piano di ricostruzione, si è assunto il progetto di recupero della torre come volano di una nuova fase di ripresa, potenziamento, sviluppo e rivitalizzazione
del borgo - dice in una nota il sindaco Fabio Santavicca - nonché per il rilancio di uno sviluppo culturale e turistico sostenibile di qualità, di cui Santo Stefano di Sessanio da anni rappresenta un modello, ripartendo proprio dall’edificio che ne ha segnato la genesi fondativa e che più lo rappresenta in termini simbolici e iconografici".

"Giunti alla fine di questo percorso, l’evento per il posizionamento della prima pietra della Torre Medicea è occasione esclusiva e segno di speranza in un territorio martoriato dagli eventi sismici e prostrato da ulteriori difficoltà, che, tuttavia, con orgoglio e forza sta cercando con ogni mezzo di ricostruire non soltanto le 'cose' ma anche le persone, per rinascere di nuovo e meglio di prima".

A precedere l’iniziativa, la presentazione del progetto alla presenza dell'amministrazione comunale, dell’Usrc, dell’architetto progettista e del responsabile del procedimento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui