ROCCA DI MEZZO: MUSICA, CULTURA E FILM ALLE ''OFFICINE ROCCHIGIANE''

Pubblicazione: 08 agosto 2017 alle ore 15:41

Rocca di Mezzo

L'AQUILA - Musica da camera, canzoni di Broadway, film introvabili, incontri a tema con esperti, la musica nel cinema, internet tra hacker e darkweb, il pericolo dei terremoti.

Rinasce, grazie al contributo del Comitato interministeriale per la programmazione economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Cipe), che ha istituito un bando per la ripresa culturale del cratere dei comuni terremotati, Officina Culturale dell'Altopiano delle Rocche, che si terrà dal 9 al 20 agosto a Rocca di Mezzo, in provincia dell'Aquila.

Pur in continuità con lo stile e l'impostazione delle precedenti "Officine" rocchigiane, questo progetto, curato da Giovanni D’Alò, si distingue perché non riservato esclusivamente alla musica, ma anche ad altri temi quali il cinema, la scienza e l'attualità con l’obiettivo di fare di Rocca di Mezzo un luogo di cultura, di incontri e scambi di idee.

IL PROGRAMMA

Ad aprire l’edizione 2017 dell’ Officina Culturale dell'Altopiano delle Rocche, mercoledì 9 agosto, il concerto in piazza della Ials Jazz Big Band diretta da Gianni Oddi con la cantante Nadia Natali: "Broadway" canzoni e musiche dai grandi musical, brani di George Gershwin fino all’immancabile "New York, New York".

Sabato 12 agosto il pianista Sandro De Palma, esponente della "gloriosa" scuola napoletana di Vincenzo Vitale di cui è stato allievo, si unisce al Quartetto Guadagnini, giovane formazione insignita del Premio Abbiati nel 2014 e tra le pù interessanti in campo quartettistico, per una serata cameristica con una prima parte dediata a Mozart che comprende la Fantasia in re minore K 397, il Rondò in re maggiore K485 e il Concerto per pianoforte e archi K414 suonato a parti reali, per finire con il Quartetto "Americano" di Dvorak.

Domenica 13 agosto, musica antica con l'Ensemble Aquila Altera, gruppo aquilano specializzato nella musica medievale e rinascimentale diretto da Antonio Pro.

Martedì 15 agosto,Ferragosto con  una giovane promessa del pianoforte, Laura Sebastiani, anche lei aquilana, allieva di Alessandro De Luca che aveva già partecipato a una precedente Officina mostrando tutto il suo talento ed ora torna da protagonista con un recital tutto suo con musiche di Schumann (Scene del bosco), Beethoven (Sonata op. 109), due Preludi di Debussy e uno Studio di Kapustin.

Anche l'ultimo concerto, domenica 20 agosto, vede ancora in scena una giovane pianista, Silvia D'Augello, che alterna la sua attività di interprete a quella di musicologa (si è laureata con una tesi su Giuseppe Scotese).

Eseguirà Giochi d'aqua a Villa d'Este di Liszt, la Ballata n°1 di Chopin e alcune composizioni di autori contemporanei, repertorio in cui è particolarmente apprezzata: 4 Studi Diatonici di Francesco Antonioni e Confini di Paolo Cavallone.

Musica e Cinema, giovedì 10 agosto in un incontro con il compositore Pasquale Catalano, che vanta collaborazioni con Paolo Sorrentino, Ferzan Ozpetek, Pappi Corsicato, Stefano Sollima, Luca Miniero e molti altri registi in film come Le conseuenze dell'amore, Mine vaganti, Suburra, la serie tv Romazo criminale 1, La versione di Barney.

Catalano parlerà del suo lavoro in un incontro con il pubblico alle ore 18 e presenterà  L'uomo in più  film d'esordio di Sorrentino, con Toni Servillo e Andrea Renzi, che verrà proiettato alle ore 21.

Il programma riservato al cinema, proseguirà  venerdì 11 agosto, in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma, con  la proiezione di 11 Minut, film nel 2015 del regista polacco Jerzy Skolimowski, presentato al festival di Venezia ma mai distribuito nelle sale italiane.

Un’occasione unica per vedere un perché il film straordinario, pieno di tensione emotiva e suspence: storie parallele che si svolgono nell'arco di soli 11, fatali, minuti, che convergono in un finale mozzafiato.

Venerdì 18 Todo Modo, il film di Elio Petri liberamente ispirato all'omonimo romanzo di Leonardo Sciascia, per anni introvabile ed ora finalmente restaurato e disponibile.

Un film assolutamente unico nel panorama del cinema italiano e non solo. Apologo sul clima di intrighi e corruzione del sistema politico degli anni '70 narrato con un registro grottesco e visionario, che si avvale di un cast corale su cui spiccano le magnifiche interpretazioni di Gian Maria Volonté, Marcello Mastroianni e Mariangela Melato.

Si parlerà di Internet e dei suoi pericoli giovedì 17 con Arturo Di Corinto, giornalista, saggista e docente tra i massimi esperti di comunicazione on-line in un incontro dal titolo "La nuova guerra fredda di internet: darkweb, cyberwar e hacker criminali".

In una zona ancora gravata dal terribile terremoto del 2009, sabato 19 si daranno appuntamento alcuni docenti universitari, ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ed esperti per una conferenza da titolo esplicito "Terremoti: come mitigare i loro effetti?".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui