SANATORIA AREE DEMANIALI MARITTIME: CASTALDI A DELRIO, CHIAREZZA SU SAN SALVO

Pubblicazione: 25 novembre 2017 alle ore 12:41

Gianluca Castaldi

VASTO - Il senatore vastese del Movimento cinque stelle Gianluca Castaldi ha presentato un'interrogazione al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio in merito alla norma che dispone una nuova delimitazione della fascia demaniale marittima compresa nel territorio del comune di San Salvo (Chieti). 

Nella conversione in legge del cosiddetto decreto Fiscale è stato infatti inserito l’articolo 17-quinquies bis rubricato "Delimitazione della fascia demaniale marittima nel territorio del Comune di San Salvo", nell'ambito della “Modifica alla disciplina dell'estinzione del reato per condotte riparatorie".

"La fascia demaniale marittima compresa nel territorio del Comune di San Salvo - spiega il senatore in una nota - diviene oggetto di nuova delimitazione, con effetti retroattivi, secondo la linea di demarcazione definita sulla base delle risultanze catastali alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto leggen. 80/2004. La questione è abbastanza tecnica: la norma era stata pensata ad hoc 13 anni fa per la fascia demaniale marittima compresa nel territorio del comune di Campomarino (in provincia di Campobasso)".

Il pentastellato chiede al ministro se sia stato informato dall'Agenzia del Demanio di contenziosi aperti nel Comune di San Salvo, quali provvedimenti di competenza intenda assumere e in quali tempi affinché la nuova delimitazione del Comune di San Salvo possa escludere la possibilità di concorrere a liberare nuove aree per adibirle a nuove edificazioni.

"Questa nuova norma - continua Castaldi - è una vera e propria incontestabile sanatoria di tutte le costruzioni (a partire dalle Nereidi) costruite, con diversi livelli di corresponsabilità politiche e non, sulle aree demaniali".

Con l'interrogazione il pentastellato vastese intende anche sapere se il Ministero sia a conoscenza di atti emanati dalla Agenzia del Demanio aventi finalità di richieste di pagamento per occupazione abusiva di terreni del Demanio stesso e quale ne sia, nel caso, il valore degli importi collegati e determinati.

"Vogliamo sapere dal Ministro - conclude il senatore - in che modo verrà delimitata la nuova linea demaniale, se saranno liberati terreni utili per costruire, se esistono ingiunzioni del Demanio a pagare e, in caso affermativo, quanto pagherebbe chi volesse sanare la propria posizione".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui