MEDICI DELL'AQUILA: ''GRAZIE A SENSIBILITA' DEI CONGIUNTI CHE HANNO PENSATO
ALLE PERSONE CHE SOFFRONO''. DONATORI DA PESCARA, TERAMO E SULMONA

SANITA': 6 TRAPIANTI DI RENE IN 10 GIORNI AL SAN SALVATORE, ORGANI DA REGIONE

Pubblicazione: 16 luglio 2018 alle ore 14:01

L'ospedale San Salvatore dell'Aquila

L’AQUILA - Negli ultimi dieci giorni 6 trapianti di rene sono stati effettuati all’ospedale dell'Aquila e altri trapianti, eseguiti in altri ospedali italiani, di cuore, fegato, pancreas e polmone.

Grazie alla sensibilità dei familiari di pazienti deceduti in vari ospedali abruzzesi è stato possibile assicurare la guarigione di patologie diverse.

Gli organi, in virtù di un atto di generosità dei parenti dei donatori, sono stati prelevati da persone decedute nel reparto di rianimazione degli ospedali di Pescara, Teramo, Sulmona.

Al novero di queste donazioni se ne è aggiunta una da soggetto vivente da parte di un donatore residente in un Comune d’Abruzzo. Gesti di grande altruismo che hanno permesso all’ospedale di L’Aquila, dove c’è lo specifico centro regionale, di effettuare 6 trapianti di rene in poco più di una settimana attraverso la chirurgia dei trapianti diretta dal professor Francesco Pisani.

“Intendo ringraziare i familiari - dice Pisani - che in un momento di lutto hanno pensato ad altre persone che soffrono, i professionisti degli ospedali abruzzesi sede di donazione e l’ospedale di L’Aquila dove i trapianti di rene sono stati eseguiti. Perché questi interventi abbiano successo occorre la collaborazione e sinergia di tante unità operative ospedaliere”.

Gli altri organi diversi dal rene, prelevati dagli ospedali di Pescara, Teramo e Sulmona, sono stati trasferiti in altre città italiane per essere utilizzati nei trapianti. T

ra Padova, Bergamo, Torino, Bari e Roma sono stati eseguiti trapianti di fegato, pancreas, cuore e polmoni.  

All’ospedale aquilano, ogni volta che c’è la possibilità di eseguire un trapianto di rene, scatta la collaborazione tra molti reparti e servizi che, all’unisono e in modo rapido, devono funzionare senza smagliature.

È infatti necessario agire il più velocemente possibile per compiere gli interventi e garantire la qualità degli organi trapiantati.

La macchina dei trapianti, gestita dal Coordinamento regionale, coinvolge numerose unità operative come Anestesia e Rianimazione, Anatomia patologia, tipizzazione tissutale, personale sala operatoria, dipartimento dei servizi e altre. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui