SANITA': CUTILLI, ''ODONTOIATRIA SPECIALE NON COLLABORANTI SI ARRICCHISCE IN ABRUZZO''

Pubblicazione: 20 ottobre 2018 alle ore 18:16

Antonio Oliva e Secondo Scarsella

L'AQUILA - "Ai colleghi di Lanciano, dove questa attività sta per iniziare, gli auguri di buon lavoro da parte di un team di colleghi che da moltissimi anni, ogni giorno, si occupano di questi pazienti in un contesto multidisciplinare che coinvolge il Servizio di Day Surgery, la U.o.c. di Anestesia e Rianimazione, il Blocco Operatorio, varie specialità che "à la démande" svolgono consulenze".

È quanto scrive in una nota il professor Tommaso Cutilli, responsabile del reparto di Chirurgia Maxillo-Facciale dell'ospedale San Salvatore del capoluogo abruzzese, che smentisce quanto diramato ieri in un comunicato dalla stessa Asl di Lanciano (Chieti), riportato anche dall'Ansa.

"Spiace profondamente dover smentire questa affermazione, dal momento che chi vi scrive è stato impegnato per ore proprio ieri mattina qui a L'Aquila, in sala operatoria, in una seduta di 'odontoiatria speciale', dedicata a pazienti non collaboranti: due ragazze di 25 e 27 anni, l'una con sindrome di Ehlers-Danlos; l'altra, tetraplegica e con ritardo mentale - sottolinea il professor Cutilli - Da moltissimi anni qui nel capoluogo abruzzese, presso la Asl Avazzano-Sulmona-L'Aquila, nell’ambito delle attività della U.o. di Chirurgia Maxillo-Facciale trattiamo pazienti non collaboranti, con fragilità psico-fisica,  grazie alle specifiche professionalità presenti e ad attrezzature quali un riunito odontoiatrico mobile installato nel blocco operatorio (ne è in arrivo un secondo), in una struttura al massimo livello di sicurezza assistenziale".

LA NOTA COMPLETA 

Nella giornata di ieri è stata pubblicata sul vostro sito web la notizia dal titolo 'Ospedale Lanciano: odontoiatria, servizio per disabili non collaboranti' e nel testo si afferma che 'Il nuovo servizio specialistico all'ospedale Renzetti è unico in Abruzzo'. Spiace profondamente dover smentire questa affermazione, dal momento che chi vi scrive è stato impegnato per ore proprio ieri mattina qui a L'Aquila, in sala operatoria, in una seduta di 'odontoiatria speciale', dedicata a pazienti non collaboranti: due ragazze di 25 e 27 anni, l'una con sindrome di Ehlers-Danlos; l'altra, tetraplegica e con ritardo mentale. In lista anche una paziente con grave ritardo mentale e tracheostoma permanente.

Da moltissimi anni qui nel capoluogo abruzzese, presso la Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila, nell’ambito delle attività della Uo di Chirurgia Maxillo-Facciale trattiamo pazienti non collaboranti, con fragilità psico-fisica,  grazie alle specifiche professionalità presenti e ad attrezzature quali un riunito odontoiatrico mobile installato nel blocco operatorio (ne è in arrivo un secondo), in una struttura al massimo livello di sicurezza assistenziale. La seduta di ieri è una delle circa trenta sedute operatorie annuali che vengono effettuate da oltre 8 anni, da quando dopo il terremoto abbiamo ripreso questa attività di 'odontoiatria speciale' curando sinora centinaia di pazienti. 

Tutto questo è ben noto al Dott. Gianni Di Girolamo e al Dott. Castrignanò, con cui tante volte si è avuto modo di collaborare, contattandoci ed inviandoci pazienti.  Abbiamo avuto modo peraltro di incontrarci a Pescara il 07 aprile 2018  in occasione del primo Convegno Abruzzese della Società Italiana di Odontoiatria per l'Handicap (Sioh). Fra una settimana, il 26 e 27 ottobre, si terrà a Trieste il Congresso Nazionale della Sioh al quale la mia struttura parteciperà con una relazione  e nel quale si assemblerà un Volume nel quale a noi è stata affidata la stesura di un capitolo. 

A L'Aquila la tradizione di occuparsi di pazienti fragili (spettro autistico, cerebropatie ecc) risale ad oltre 30 anni fa. Attualmente presso la Uo di Chirurgia Maxillo-Facciale si occupano di questa attività i Dottori Antonio Oliva e Secondo Scarsella. Entrambi sono Medici Chirurghi, Specialisti in Chirurgia Maxillo-Facciale e Specialisti in Odontostomatologia. Il sottoscritto stesso ha la doppia iscrizione all’ Albo dei Medici Chirurghi ed all'albo degli Odontoiatri dell' OdM L'Aquila.

Ai colleghi del P.o. di Lanciano, dove questa attività sta per iniziare, gli auguri di buon lavoro da parte di un team di colleghi che da moltissimi anni, ogni giorno, si occupano di questi pazienti in un contesto multidisciplinare che coinvolge il Servizio di Day Surgery, la U.o.c. di Anestesia e Rianimazione, il Blocco Operatorio, varie specialità che "à la démande" svolgono consulenze (ai pazienti non collaboranti vengono eseguiti se necessario esami diagnostici intraoperatori di varia natura quali endoscopie, radiografie ecc.).  

Tutto questo grazie alla organizzazione del Blocco Operatorio del P.o. "San Salvatore" di L'Aquila ed alla grande professionalità di tutto il Personale della U.o. a Direzione Universitaria di Chirurgia Maxillo-Facciale che mi onoro di dirigere e nell'ambito della quale come detto tale delicata attività assistenziale viene svolta.

Invito questa spettabile redazione a consultare il sito della Sioh dove la nostra appare come la prima struttura nell'elenco dei Centri di Odontoiatria Speciale.

Scorrendo la pagina web si può constatare peraltro come in Abruzzo esistano anche altri Centri di attività di Odontoiatria Speciale.

Al Convegno di Pescara ho illustrato come è organizzata la nostra attività ed il livello operativo raggiunto, quale utile contributo da parte di una Struttura nella quale abbiamo maturato una grande esperienza. 

Sottolineai inoltre come l'Abruzzo possa diventare un modello di rete virtuosa nel campo dei trattamenti odontoiatrici rivolti ai soggetti con fragilità, grazie alla favorevole circostanza costituita dalle numerose ed esperte professionalità presenti nelle varie realtà territoriali, in una regione così diversificata ed estesa.

Quella della collaborazione professionale e della sinergia culturale ed operativa sono elementi cardine della filosofia che mi ha sempre guidato e che ha sempre caratterizzato l'azione di tutti i miei collaboratori.

Prego la redazione di AbruzzoWeb di voler riportare nella forma che ritiene, ma con cortese tempestività, questa nota, sottolineando come la Struttura di Lanciano, di cui tutti salutiamo con sincero apprezzamento l'inizio di una attività assistenziale lodevole e meritoria,  si affianchi in Abruzzo ad altre realtà già esistenti e consolidate come quella del P.o. "San Salvatore" di L'Aquila presso la U.o. a Direzione Universitaria di Chirurgia Maxillo-Facciale.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

OSPEDALE LANCIANO: ODONTOIATRIA, SERVIZIO PER DISABILI NON COLLABORANTI

LANCIANO - L'Odontoiatria dell'ospedale di Lanciano ha una nuova connotazione sociale con la chirurgia destinata a pazienti non collaboranti, disabili e soggetti in condizioni di gravità per patologie sistemiche o croniche, che devono sottoporsi a trattamenti... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui