SANITOPOLI, A PERUGIA
PROCESSO BIS A DEL TURCO
MA REATI GIA' PRESCRITTI

Pubblicazione: 27 settembre 2017 alle ore 11:08

Ottaviano Del Turco e Giandomenico Caiazza

L'AQUILA - Si apre oggi a Perugia, dopo il rinvio dovuto ad un difetto di notifica, con il reato più importante già prescritto, il processo bis d'Appelo sulla Sanitopoli abruzzese, che nel 2008 decapitò la giunta regionale di centrosinistra.

Gli imputati sono l'ex presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco, l'allora capogruppo del Partito democratico Camillo Cesarone e Lamberto Quarta, all'epoca segretario generale della Presidenza della Regione.

I giudici della Corte d’Appello umbra, su rinvio della Cassazione, dovranno valutare la sussistenza o meno del reato di associazione a delinquere ed eventualmente ricalcolare la pena già stabilita in secondo grado dalla Corte aquilana.

Nel dicembre scorso la Cassazione aveva confermato la condanna di Del Turco per induzione indebita (4 anni e 2 mesi), ed aveva annullato con rinvio la condanna d’appello per l’accusa di associazione a delinquere.

Un reato, quest’ultimo, contestato anche a Quarta e Cesarone, ma già prescritto proprio nelle scorse settimane.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui