• Abruzzoweb sponsor

SCENEGGIATORE DI LANCIANO PREMIATO NEGLI USA
AL ''CALCASIEU PARISH SHORT FILM FESTIVAL''

Pubblicazione: 21 maggio 2019 alle ore 12:08

LANCIANO - Antonio Montefalcone, sceneggiatore e filmmaker indipendente di Lanciano (Chieti) è stato premiato per una sua sceneggiatura in Louisiana, negli Stati Uniti, al Calcasieu Parish Short Film Festival il 18 maggio scorso.

A distanza di quasi un anno dal suo ultimo riconoscimento, il suo palmares si arricchisce di un nuovo premio che segna una svolta rappresentativa e un salto di qualità nella sua carriera artistica. Dopo anni di scrittura cinematografica a livello nazionale, l’autore frentano ha deciso di allargare l’orizzonte geografico e culturale delle sue opere. 

La sua ultima sceneggiatura, “Mark, 12, 41”, appositamente scritta in lingua inglese, è stata concepita dall’autore anche per essere proposta all’estero e fatta valutare dai vari concorsi stranieri e festival localizzati in varie parti del mondo.

L’opera è stata molto apprezzata oltreoceano, in particolar modo in terra americana, e sabato 18 Maggio scorso si è classificata al terzo posto al Calcasieu Parish Short Film Festival 2019, un festival che si svolge in Louisiana nella città di Sulphur, poco distante dal capoluogo Lake Charles, e che premia film e sceneggiature inedite dicineasti di tutte le nazioni, si legge in una nota. 

La cerimonia di premiazione si è svolta nel Brimstone Museum Complex della città di Sulphur.

“Mark, 12, 41”, ha superato una lunga selezione prima di arrivare in finale e attendere poi la serata di conclusione del festival per sapere se avesse potuto aggiudicarsi il podio e quindi i premi, i certificati e i trofei artistici assegnati ai soli primi tre classificati tra i 10 autori finalisti. 
 
Il Calcasieu Parish Short Film Festival è organizzato dallo stesso team del Lake Charles Film Festival e quest’ultimo, insieme a quello della capitale, il New Orleans Film Festival, rientra tra i festival cinematografici della Louisiana più noti negli States.

Questo importante riconoscimento negli Usa è molto significativo per Antonio Montefalcone dato che si tratta del suo primo successo a livello internazionale e fuori dai confini europei, si legge ancora nella nota. 

La sceneggiatura dell’autore frentano, ritenuta "di notevole qualità e originalità", ha convinto i giurati "per l’ingegnoso intreccio della trama, per la scrittura fluida e avvincente, per l’universalità di una storia intensa e commovente nonché ricca di riferimenti culturali e umanistici, e per l’efficace valore tematico. L’artista frentano è stato l’unico italiano tra i premiati provenienti da ogni parte del mondo, e con questo terzo posto la sua sceneggiatura avrà la possibilità di essere proposta ai produttori cinematografici americani per un’eventuale realizzazione filmica".

L’onore più grande però, motivo di orgoglio e profonda emozione per l’autore lancianese, rimane "quello di saper che la sua opera è stata molto apprezzata a livello internazionale e tra centinaia di autori stranieri, a coronamento del suo impegno attivo, appassionato e costante nell’ambiente del cinema, e di questo ulteriore e soddisfacente passo in avanti nella suo percorso artistico", prosegue la nota.

Antonio Montefalcone, che ha appena terminato un cortometraggio sperimentale da lui scritto, montato e diretto, non è nuovo a premi e in passato ha già ottenuto altri riconoscimenti.

Tra queste opere si ricorda: "L’amico siriano", Primo premio come miglior sceneggiatura originale al Manfredonia Film Festival 2018 (nel quale aveva già vinto con “Tessere di un mosaico” nel 2011); “Il crocefisso capovolto”, Primo classificato allo "Scena Galp 2011/’12";  "Non è un mondo per me”, menzione speciale al Mitreo Film Festival 2012 di Santa Maria Capua Vetere (Caserta); "La bambina dai tanti nomi", Primo premio assoluto come miglior soggetto per cortometraggio alla XXI edizione del Premio Energheia Cinema 2015 di Matera, già pubblicato sull’omonimo sito web del festival nonché in un’antologia cartacea, e ispirazione per un cortometraggio realizzato dall’associazione materana e visibile nei festival e su Internet; "Cuori lacerati", finalista al Festival del Cinema Low Budget ad Ispra (Varese) nel 2016. 

Altri suoi quattro progetti sono stati finalisti al Torino Fantasy Film Festival nella edizioni dal 2010 al 2013. 

Antonio Montefalcone, inoltre, si occupa anche di critica cinematografica e tuttora scrive on line articoli di cultura cinematografica e recensioni critiche di film in uscita nelle salesu www.mymovies.it e www.bestmovie.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui