• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

SCOPPITO: VILLA DOROTEA, LAVORATORI RIASSORBITI
DALLA PROPRIETA', ECCO FIRME E STIPENDI ARRETRATI

Pubblicazione: 30 gennaio 2018 alle ore 21:45

La residenza Villa Dorotea
di

L'AQUILA - I circa 70 dipendenti della Residenza sanitaria assistenziale per anziani e del Centro di riabilitazione “Villa Dorotea” di Scoppito (L'Aquila), che fa parte del presidio ospedaliero aquilano “Villa Letizia” di cui è proprietario l'imprenditore Enrico Vittorini, sono stati riassorbiti dalla proprietà.

Le firme, come apprende AbruzzoWeb da fonti sindacali, sono arrivate a un giorno dalla scadenza della proroga della gestione in capo all'uscente cooperativa sociale Help Donna di Alfonso Piccinini

Si chiude quindi una lunga e per lunghi tratti nervosa trattativa tra sindacati e Vittorini dopo i tentativi, andati a vuoto, da parte della proprietà anche attraverso il figlio di Vittorini, Mattia, di far subentrare al posto della cooperativa sociale uscente un'altra cooperativa sociale, Assistenzamica di Montereale (L'Aquila), creata ad hoc a dicembre dell'anno scorso ma subito scartata dai sindacati, i quali volevano invece che tutto tornasse nelle mani della proprietà come da legge regionale e come ribadito dal parere chiesto alla Asl dell'Aquila. 

In uno degli ultimi incontri Vittorini senior, che in realtà non avrebbe voluto riassorbire i lavoratori per sue difficoltà sia di gestione che economiche, aveva tentato di proporre un'altra cooperativa sociale, scartata però nuovamente dalle rappresentanze sindacali.

Nel 2013, lo stesso Vittorini cedette la gestione di Villa Dorotea a Help Donna. 

In questi giorni sono in pagamento le mensilità arretrate. 

TESTONE (CISL), ''VITTORIA PER LAVORATORI, DA OGGI HANNO PIU' CERTEZZE''

“Si chiude una vicenda a tratti molto nervosa, che però, con questo esito, dà più certezze ai lavoratori”, è il commento di Maurizio Testone, sindacalista Cisl.

“Il passaggio alla Asl 1 di Avezzano-Sulmona-L'Aquila è stato fondamentale - prosegue - per ribadire quanto in realtà era chiaro fin dall'inizio: si tratta, per la parte sanitaria della struttura, di un servizio essenziale, quindi il personale deve essere 'proprio' come da legge regionale”.

“In caso di assunzioni a tempo indeterminato - conclude Testone - per i pochi precari di Villa Dorotea ci sarà la priorità rispetto ad altri”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui