SCUOLABUS A L'AQUILA, ''GLI EX DIPENDENTI DELLA FRATARCANGELI, ''VOGLIAMO LAVORARE'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

SCUOLABUS A L'AQUILA, ''GLI EX DIPENDENTI
DELLA FRATARCANGELI, ''VOGLIAMO LAVORARE''

Pubblicazione: 26 novembre 2017 alle ore 09:03

L'AQUILA - Un incontro urgente con il Comune dell'Aquila per discutere del loro futuro lavorativo.

A chiederlo sono guna ventina di ex dipendenti della Fratarcangeli di Frosinone che fino a gennaio avrà in appalto il servizio scuolabus nel capoluogo abruzzese e frazioni.

La commessa sarà poi affidata al Consorzio trasportatori autonoleggiatori L'Aquila e alla cooperativa sociale Intecoop di Teramo, che hanno vinto il nuovo bando.

I dipendenti in questione si sono lincenziati man mano negli anni, lamentando "pagamenti in ritardo e condizioni lavorative molto difficili", come afferma ad AbruzzoWeb.it il loro portavoce Antonio Rosati. 

"Siamo stati messi nella condizione di lasciare il lavoro, a causa della mancanza di puntualità dei pagamenti degli stipendi - spiega a questa testata Rosati - una situazione durata anni, nell'assoluta indifferenza delle istituzioni, a cominciare dalla passata amministrazione comunale, che pure era la committente del servizio".

Ora però gli ex dipendenti vogliono in qualche modo essere presi in considerazione, in forza della loro professionalità. 

"Questo lavoro - ricorda Antonio Rosati - lo abbiamo svolto ancor prima che l'appalto fosse assegnato alla Fratarcangeli, e non abbiamo mollato neanche nell'immediato post sisma del 2009, quando molti di noi erano sfollati a Pescara e venivamo a L'aquila ogni mattina in autobus, pur di prendere con puntalità ed efficenza in servizio. Tutto ciò non può non essere preso in considerazione, ora che ci sarà un cambio della guardia. Ed è per questo che chiediamo al sindaco Pierluigi Biondi un incontro, al fine di poter meglio discutere della vicenda".

I vertici della Fratarcangeli, va ricordato, sono coinvolti in una inchiesta giudiziaria della Procura di Teramo, assieme ad un ex assessore del Comune di Teramo e dirigenti dello stesso Comune.

Il pm a febbraio 2017 ha chiesto il rinvio a giudizio, per presunte irregolarità sul servizio scuolabus dei Comuni di Silvi e Teramo, tra cui la mancata manutenzione dei mezzi,  e l'assenza delle necessarie revisioni dei mezzi.

La Fratarcangeli aveva ottenuto all'Aquila l'appalto scuolabus nel 2012, dopo aver vinto il ricorso al Tar contro il Comune dell’Aquila e nei confronti del Consorzio Trasportatori e autonoleggiatori, che ora ha come detto riottenuto l'appalto.

La Fratarcangeli ne aveva chiesto l’annullamento sulla base di alcune irregolarità riscontrate.

La sentenza del Tar è stata poi confermata dal Consiglio di Stato a cui il Consorzio trasportatori era ricorso per opporsi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
Radio L'Aquila 1
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
AbruzzoGreen
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui