CALVISI: PROGETTO FATTO, APPALTO AVVIATO PER GLI EDIFICI ''F''E ''G''

SCUOLE L'AQUILA: LICEO COTUGNO TORNERA'
IN UNICA SEDE E POI NE AVRA' UNA NUOVA

Pubblicazione: 29 dicembre 2017 alle ore 08:00

di

L'AQUILA - Subito il miglioramento sismico delle due ali della sede principale del liceo classico "Domenico Cotugno" dell'Aquila, sgomberate nei mesi scorsi, in modo da riprendere l'attività didattica nel settembre 2018 interamente nella sede di via Leonardo Da Vinci; poi al lavoro sulla nuova scuola, da realizzare su un sito ancora da individuare, con i 13 milioni di euro stanziati dal Cipe con la delibera numero 48 del 2016.

È questo l'orientamento della Provincia dell'Aquila per risolvere l'attuale "spezzatino", che vede l'istituto diviso in ben quattro sedi, con le classi sparpagliate, oltre che nel plesso principale di Pettino, anche nel modulo provvisorio Musp della scuola media Carducci in via Scarfoglio, all'Istituto tecnico industriale in via Acquasanta e, infine, al Musp del liceo Musicale.

Il 27 novembre scorso, come svela ad AbruzzoWeb il consigliere provinciale delegato all'Edilizia scolastica Vincenzo Calvisi, il ministero dell'Istruzione ha chiesto alla Provincia di scegliere se optare per il finanziamento del Cipe o per quello messo a disposizione dallo stesso Miur, attraverso la Regione, di 6,7 milioni per l'adeguamento della sede esistente.

"Ma l'obiettivo è quello di dotare la città di nuova sede, costruita ex novo, quindi utilizzando i fondi Cipe", spiega Calvisi, che ha presentato una mozione che va proprio in questa direzione.

Il documento impegna il presidente provinciale, Angelo Caruso, a "dare priorità all’iter di appalto per il recupero dei corpi 'F' e 'G' della sede del liceo, con obiettivo di completare i lavori entro l’avvio del prossimo anno scolastico 2018/2019", e a "programmare, di intesa con il Comune dell’Aquila per gli aspetti di pianificazione territoriale, l’avvio delle procedure di competenza per la realizzazione di nuova sede del liceo Cotugno, con fondi ex delibera Cipe n. 48/2016".

Per gli edifici "F" e "G", che sono quelli sgomberati a seguito delle verifiche di vulnerabilità sismica dei mesi scorsi e che ospitavano una trentina di classi, è disponibile circa 1 milione.

"L'appalto è stato avviato e la progettazione è già stata fatta - spiega Calvisi - L'obiettivo è riunire tutto il liceo nella sede di via Da Vinci, visto che è anche sfumata l'ipotesi della ex Optimes che, contrariamente a quanto ipotizzato all'inizio, l'agenzia regionale Arap, che ne è proprietaria, non avrebbe concesso a costo zero".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

RICOSTRUZIONE SCUOLE L'AQUILA: MOZIONE CIVICA PASSA, BIONDI RIFERIRA' OGNI 6 MESI

di Alberto Orsini
L'AQUILA - Passa in Consiglio comunale dell'Aquila una mozione del consigliere comunale di opposizione della coalizione civica L'Aquila chiama, Carla Cimoroni, che impegna il sindaco, Pierluigi Biondi, a riferire ogni 6 mesi in commissione sulla situazione della... (continua)

SCUOLE L'AQUILA: COMITATO PROTESTA, ''10 EDIFICI SU 26 CENSITI E 43 MILIONI FERMI''

L'AQUILA - "A 9 anni dal sisma 2009 ancora non vengono compiute scelte sulle scuole, sia dalla Provincia sia dal Comune, con quest'ultimo che ha effettuato le verifiche di vulnerabilità su appena 10 edifici su 26". Lo... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui