SEVEL: FUORI 28 LAVORATORI CON CONTRATTI A TERMINE, PROTESTA LA FIOM

Pubblicazione: 29 ottobre 2018 alle ore 15:59

LANCIANO - La Sevel di Atessa ha messo fuori produzione 28 lavoratori, su 40, assunti la scorsa primavera con contratti a termine per gestire la fase delle ferie a scorrimento.

Immediata la reazione della Fiom Cgil che, attraverso il segretario generale di Chieti Davide Labbrozzi, considera "questa decisione ingiusta se pensiamo al sacrificio che i lavoratori assunti in estate hanno profuso nel sostituirci durante le ferie, un periodo così caldo. Come dire arrivederci e grazie. La Fiom ritiene inoltre assurdo che un'azienda che ricorre allo straordinario in maniera così frequente e con tanti dipendenti e con tanti trasferisti non riesca ad assorbire qualche decina di lavoratori precari che da un giorno all'altro si ritrovano disoccupati".

"Alla Sevel - aggiunge Labbrozzi - chiediamo di rivedere questa decisione, anche alla luce dei pensionamenti che ci sono e ci saranno nei prossimi mesi. Va inoltre considerata la riforma legislativa del sistema pensionistico. È bene decidere di assegnare ad ogni lavoratore stagionale che la Sevel ha messo fuori un diritto di prelazione perché è giusto che tutti coloro che hanno lavorato questa estate tornino in Azienda al più presto".

"Chiediamo pertanto la convocazione di un tavolo sindacale per stabilire un percorso di reintegro di tutti coloro che sono andati fuori. Se così non dovesse essere - conclude - non si esclude un percorso di lotta sindacale".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui