• Abruzzoweb sponsor

SI SPEZZA GRU DRAGA, SFIORATA TRAGEDIA
AL PORTO DI PESCARA, SOSPESI I LAVORI

Pubblicazione: 25 aprile 2019 alle ore 14:08

PESCARA - Un incidente, che non ha causato fortunatamente conseguenze per le persone, si è verificato al porto canale di Pescara dove, durante i lavori di dragaggio del fiume, per la rimozione di sabbia dai fondali, per cause in corso di accertamento, si è spezzato il braccio della gru della draga che è finito in acqua. 

A causa del problema i lavori sono stati sospesi e la draga è rientrata presso la banchina sud del porto canale.

È stato probabilmente un cedimento strutturale, come riferiscono fonti della Direzione Marittima Abruzzo-Molise, a causare la rottura della gru della draga che questa mattina stava effettuando i lavori di dragaggio lungo il fiume Pescara. 

L'incidente, che non ha fortunatamente causato feriti, si è verificato prima delle nove di questa mattina, ed ha causato ovviamente lo stop ai lavori. Ora bisognerà, probabilmente già domani, rimuovere la draga e con il lavoro della Sezione Tecnica della Guardia Costiera capire le cause dell'incidente.

La zona è stata messa in sicurezza, e la Guardia Costiera ha già emesso un avviso per la marineria di Pescara, per prestare la massima attenzione in ingresso e uscita dei pescherecci dal porto canale. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui