SICCITA': ALLARME COLDIRETTI
TRA LAGHI VUOTI E L'AUTUNNO
PIU' SECCO DEGLI ULTIMI 60 ANNI

Pubblicazione: 01 novembre 2017 alle ore 16:20

ROMA - Non solo il divampare degli incendi fuori stagione e lo smog nelle città: la mancanza di pioggia in autunno lascia l'Italia a secco, come dimostrano i grandi laghi vuoti e il livello idrometrico del grande fiume Po che non è mai stato cosi basso da un decennio in questo periodo. 

È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sugli effetti del mese di ottobre, che secondo gli esperti potrebbe classificarsi come il più secco degli ultimi 60 anni, in linea con un 2017 estremamente siccitoso per tutta l'Italia. 

Preoccupa, in particolare, lo stato di riempimento dei grandi laghi italiani, tutti prossimi al minimo storico, che varia dal 26 per cento del Garda al 18 per cento del Maggiore fino ad appena il 6,5% di quello di Como, mentre il livello idrometrico del fiume Po al Ponte della Becca è a -3,14 metri, secondo il monitoraggio della stessa Coldiretti. 

Si tratta degli effetti della caduta della pioggia praticamente dimezzata a livello nazionale (-47 per cento), con una punta del -54 per cento al nord nei primi venti giorni di ottobre. 

Ma le precipitazioni sono state abbondantemente al di sotto della media durante tutti i mesi del 2017 tranne settembre, secondo elaborazioni su dati Ucea. 

Siamo di fronte ad una evidente anomalia che conferma la tendenza ai cambiamenti climatici con impatti sulla natura ed in prospettiva sulla vita quotidiana. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui