SISMA 2009: PROROGA PRECARI AL 2020, CHIUSURA UTR SLITTERA' A FINE 2018?

Pubblicazione: 01 dicembre 2017 alle ore 17:40

L’AQUILA - Stabilità di lavoro garantita fino al 2020 per circa 200 lavoratori con contratti a termine, confermata la chiusura degli uffici periferici della ricostruzione 2009 (Utr) con tentativo di spostarla da metà 2018 alla fine del prossimo anno.

Ad annunciarlo oggi, nel corso di un incontro con la stampa, la senatrice aquilana del Partito democratico Stefania Pezzopane, che ha fatto il punto sui provvedimenti inseriti nel decreto fiscale e nella legge di bilancio in relazione ai terremoti 2009 e 2016.

“Ci sono 53 precari storici, 50 lavoratori a tempo determinato del ‘concorsino’ e circa 100 cococo che potranno stare tutti tranquilli fino al 2020, il governo ha accettato il principio che abbiamo bisogno di una base stabile per svolgere tutto questo lavoro”, ha spiegato.

“Per 3 anni c’è un pacchetto definito, è la prima volta ed è stata una battaglia importante - ha rimarcato - A queste persone ora bisognerà dare un compito di accelerazione che non puoi pretendere se la loro unica preoccupazione è il rinnovo di 3 mesi in 3 mesi come avveniva fin qui”.

A questo, ha specificato, si abbina “una strategia di stabilizzazione e di sedi stabili per i Ripam, per fare in modo che, entro la data ipotetica di ricostruzione del 2023, possano avere sede stabile di lavoro invece di finire in mobilità”.

Per quanto riguarda gli uffici territoriali per la ricostruzione (Utr), “la loro soppressione non nasce da emendamenti ma è stata voluta dal sottosegretario Paola De Micheli, ci sto lavorando per apportare delle correzioni”.

La Pezzopane non ha risparmiato critiche a una misura che, ha rilevato, “sarebbe stata giusta in una fase più avanzata, ma adesso crea solo disorientamento. Speriamo di trovare una soluzione nella lettura alla Camera, al Senato non si è potuto correggere”.

“Ho già passato testo di possibile emendamento al deputato Antonio Castricone, l’ipotesi è di prorogare a fine 2018 la misura ora ipotizzata per il 1° maggio del prossimo anno per predisporre, capire e riorganizzare. In ogni caso, la governance dei sindaci non si tocca”,  ha concluso. Alberto Orsini



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui