L'EX PREMIER DEL TERREMOTO AQUILANO: ''MI METTO A DISPOSIZIONE''

SISMA 2016: BERLUSCONI A GENTILONI, COSI'
NON SI VA AVANTI, PRENDA IN MANO SITUAZIONE

Pubblicazione: 30 ottobre 2017 alle ore 19:32

Silvio Berlusconi

L'AQUILA - "Sta per iniziare il secondo inverno dopo il terremoto. È stato consegnato meno di un terzo delle casette previste. La quasi totalità delle scuole è da ricostruire e le macerie sono ancora a terra. Non si può continuare a stare fermi così".

Lo scrive il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ex presidente del Consiglio, in una lettera aperta al premier, Paolo Gentiloni, in cui sottolinea che la ricostruzione post-terremoto 2016-2017 "è l'unico 'ius soli' che conta".

"Presidente - aggiunge - prenda in mano direttamente la situazione" prosegue Berlusconi, aggiungendo: "le metto a disposizione la mia esperienza di vita, di lavoro e di gestione della fase di emergenza".

LA LETTERA COMPLETA

Lettera aperta al premier On. Paolo Gentiloni

Egregio presidente Gentiloni,
il 14 ottobre, visitando la zona rossa di Casamicciola a Ischia, ho incontrato persone coraggiose, ferme nella volontà di andare avanti. A loro promisi che le avrei pubblicamente chiesto di non abbandonarle al loro destino e di procedere con provvedimenti immediati, utili a far avere una nuova casa alle 1.800 persone rimaste senza.

Glielo chiedo oggi, a un anno di distanza dal giorno in cui il terremoto colpiva nuovamente Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio, portando grande devastazione e nuovi lutti, per i quali rinnovo la mia vicinanza a tutte le famiglie e a tutte le comunità colpite.

Sta per iniziare il secondo inverno dopo il terremoto. È stato consegnato meno di un terzo delle casette previste. La quasi totalità delle scuole è ancora da ricostruire e le macerie sono ancora a terra.

Non si può andare avanti, anzi, non si può continuare a stare fermi così. Ridare una casa alle persone rimaste senza, rimuovere le macerie, ricostruire le scuole è l'unico "ius soli" che conta e che va realizzato immediatamente.

Presidente prenda in mano direttamente la situazione di Ischia e del Centro Italia. Le metto a disposizione la mia esperienza di vita, di lavoro e di gestione della fase di emergenza fatta a L'Aquila nel 2009.

Le mettiamo a disposizione gli emendamenti alla legge di bilancio che Forza Italia presenterà per velocizzare la capacità di intervento e snellire la catena di comando.

I nostri parlamentari delle zone colpite dal terremoto si sono prodigati in questo anno senza fare polemiche. Sono pronti a continuare per tutto il tempo che serve.

Presidente Gentiloni, nella risposta alla situazione determinata dal terremoto è in gioco il destino di migliaia di persone, ed è in gioco anche la credibilità delle istituzioni e della intera classe politica. Accolga la mia e nostra disponibilità.

Arcore, 30 ottobre 2017



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

ABRUZZOWEB INTERVISTA VIDEO BERLUSCONI, ''SULL'AQUILA NESSUNO HA FATTO COME NOI''

di Alberto Orsini
L’AQUILA - “Nessuno è riuscito a fare ciò che noi abbiamo fatto nella gestione del post-terremoto all’Aquila: in soli cinque mesi abbiamo consegnato le case a migliaia di vostri concittadini. Pensi che, a quasi un anno... (continua) - VIDEO  

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui