E' LA SOMMA PIU' ALTA PREVISTA DA QUANDO ESISTE IL FONDO DI SOLIDARIETA'

SISMA 2016: I 28 STATI MEMBRI DELL'UNIONE
EUROPEA DICONO SI' A STANZIARE 1,2 MILIARDI

Pubblicazione: 04 settembre 2017 alle ore 18:15

BRUXELLES - Penultima tappa e nuovo ok dei 28 Stati membri dell'Unione europea agli 1,2 miliardi di euro per la ricostruzione nelle zone terremotate del Centro Italia, prima dello sblocco finale atteso con il via libera dell'Europarlamento il prossimo 13 settembre.

Proprio nel giorno in cui a Norcia arrivano il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, e il commissario all'Educazione, Tibor Navracsics, gli Stati membri hanno approvato tramite procedura scritta la modifica del bilancio Ue 2017 che permette di assegnare all'Italia la somma più alta mai stanziata da quando, nel 2002, è stato creato il Fondo di solidarietà europeo, da cui provengono gli aiuti stanziati.

Lo stesso Fondo venne utilizzato per finanziare con circa 350 milioni sul totale di 1 miliardo di euro la costruzione dei 4.450 alloggi antisismici del progetto C.a.s.e. dell'Aquila, ripartiti in 19 nuovi quartieri.

Ora manca solo il via libera definitivo dell'Aula, in programma a Strasburgo mercoledì prossimo, per permettere ai territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria di ricevere i fondi a sostegno della ricostruzione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui