SISMA: AREA A RISCHIO INONDAZIONE, TARDA REALIZZAZIONE MAP A CAMPOTOSTO

Pubblicazione: 02 ottobre 2017 alle ore 12:53

CAMPOTOSTO - La scelta della localizzazione sta ritardando la realizzazione di 5 moduli abitativi provvisori (Map) che devono ospitare altrettante famiglie di Poggio Cancelli, frazione di Campotosto (L'Aquila), epicentro dell'ultimo forte terremoto, il 18 gennaio scorso.

"La Protezione civile afferma che l'area che abbiamo individuato, accanto ai Map esistenti, è soggetta a inondazione perché è al di sotto di una delle tre dighe del lago", spiega il sindaco Luigi Cannavicci, che fa però notare che "se dovesse esserci una esondazione persino Amatrice sarebbe a rischio, essendo sulla stessa valle".

I ritardi nella realizzazione dei moduli abitativi, a ormai dieci mesi dal terremoto, sono dovuti alle difficoltà incontrate nell'individuazione dei terreni sui quali costruirli.

"Le caratteristiche orografiche del comune hanno complicato la scelta, visto che non è facile avere dei siti pianeggianti in prossimità dei sottoservizi", aggiunge il sindaco, che fa tuttavia notare come a Poggio Cancelli, oltre che ai Map del terremoto del 2009, vengono approvati anche i progetti di ricostruzione.

"Mi domando come si faccia ad approvare questi progetti e come si sia fatto a permettere di costruire i Map nel 2009, se si afferma che non se ne possono fare di nuovi", aggiunge.

"L'Enel ha fornito garanzie sulla sicurezza delle dighe, non lo ha detto a me ma alla Regione", ricorda il sindaco. (m.sig.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui