GIORNATA DI STUDIO A CAMPOTOSTO: ''DURANTE CATASTROFE LE PERSONE HANNO BISOGNO DI NOTIZIE AL PARI DI ACQUA, CIBO, RIFUGI E MEDICINE''

SISMA E WEB: ESPERTI, ''MOLTE INFORMAZIONI AI CITTADINI ARRIVANO DAI SOCIAL''

Pubblicazione: 27 ottobre 2018 alle ore 20:18

CAMPOTOSTO - Durante una catastrofe "le persone hanno bisogno di informazioni al pari di acqua, cibo, medicine e rifugi. La mancanza di informazioni può rendere le persone vittime della catastrofe e bisognose di aiuto". 

Lo ha detto il ricercatore del del Cnr di Roma, Emanuele Brugnoli, durante il suo intervento 'Prevenzione e catastrofi: social media e relative metodologie di Intelligence' nell' ambito della giornata di studio dal titolo 'Terremoto in Centro Italia oggi-Teoria della prevenzione e intelligence ambientale' organizzata a Campotosto (L'Aquila) dall'associazione locale Radici Pojane (Arp), Ecoservizigroup, ReS On Network e Hub Academy. 

Una giornata che ha messo a confronto la ricerca con le richieste dei cittadini di Campotosto. 

In particolare, Brugnoli ha sottolineato il ruolo dei social media in risposta alle calamità con particolare attenzione a Facebook e Twitter. 

Nel caso del sisma dell'Emilia Romagna del 2012, ha riferito Brugnoli, il 36% delle informazioni ai cittadini sono arrivate via Twitter e solo il 4% attraverso le fonti istituzionali. 

Dall'esperto dell'Enea, Gregorio D'Agostino, le azioni qualificanti per affrontare il dopo catastrofe. 

La chiave, secondo D'Agostino, è in tre parole: resilienza, efficienza e sostenibilità. 

D'Agostino ha parlato di come governare la smart society ma ha anche detto che "non esistono ricette che dicano dove allocare le risorse e come muoversi". 

Presente all'incontro anche Davide Tullii, ingegnere edile, che lavora sui cantieri all'Aquila. 

Di infrastrutture critiche, teoria delle reti e human intelligence si è occupato il direttore scientifico di ReS On Network, Marco Santarelli, mentre la giornalista Pina Manente di comunicazione in stato di crisi. 

Ma, ha detto il presidente dell'associazione Radici Pojane, Livio De Angelis, "la questione non è se ci sarà e quale sarà il nostro futuro ma di sapere se Campotosto verrà ricostruito". 

Infine accorato l'appello del comandante della locale stazione dei Carabinieri, Filippo Graziano, per non lasciare solo Campotosto. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui